Solidarietà: Savno al primo posto in Italia nella raccolta di abiti usati

L'azienda trevigiana ha vinto il premio il premio "Humana Eco-Solidarity 2019”. Nell'ultimo anno sono stati oltre 803 mila i chili di abiti raccolti a sostegno dei popoli più in difficoltà

Nel 2018, Humana People to People Italia, organizzazione umanitaria attiva nella raccolta di indumenti e accessori usati, ha raccolto con il gestore Savno (Servizi Ambientali Veneto Nord Orientale) nella provincia di Treviso, 803.899 chili di abiti, determinando impatti positivi dal punto di vista sociale, economico e ambientale.

Un risultato davvero positivo, riconosciuto con il Premio Humana Eco-Solidarity Award 2019. Con il gesto di raccogliere vestiti usati, Savno ha contribuito, attraverso Humana, a sostenere i progetti di cooperazione internazionale che l’organizzazione umanitaria realizza. Per esempio, uno dei programmi di quest’anno prevede l’aiuto a donne in difficoltà in un Paese con alti tassi di povertà come l’India. Humana, infatti, nel Paese asiatico realizza un programma di microcredito che prevede corsi di formazione sulla gestione finanziaria di base e il supporto nell’avviamento di piccole iniziative economiche legate all’agricoltura, all’allevamento, all’artigianato e al commercio al dettaglio. In particolare la raccolta di indumenti e accessori usati da parte di Savno ha permesso a 157 donne indiane di entrare a far parte del programma. Un progetto di ampio respiro, rivolto in particolar modo alle donne delle comunità locali indiane, allo scopo di promuoverne l’indipendenza e l’emancipazione economica, che ha interessato finora oltre 71 mila persone. La raccolta abiti ha prodotto anche effetti positivi per l’ambiente. Infatti, gli 803.899 Kg raccolti nella provincia di Treviso hanno permesso di risparmiare oltre 4 miliardi e 823 milioni di litri di acqua e di evitare l’emissione di oltre 2 milioni e 894 mila chili di anidride carbonica in atmosfera. Inoltre, ha consentito ai comuni serviti da Savno, e quindi ai cittadini, di risparmiare oltre 144 mila euro che sarebbero invece serviti per affrontare i costi di smaltimento degli abiti usati.

«Humana ha stabilito nel corso degli anni un rapporto di fiducia con le amministrazioni comunali. Un rapporto che si rinnova ancora quest’anno e che ci vede impegnati a favore delle persone più in difficoltà con progetti che mirano a migliorare le condizioni di vita di migliaia di abitanti in Paesi in via di sviluppo e a realizzare azioni sociali in Italia. Attività che ci è possibile condurre anche grazie al contributo di tanti cittadini che donando i propri abiti usati dimostrano ogni giorno grande generosità» dichiara Ulla Carina Bolin, presidente di Humana People to People Italia Onlus. «Siamo orgogliosi di ricevere il primo premio dell’ Humana Eco-Solidarity Award 2019. Devo ringraziare i cittadini per la loro collaborazione e generosità ed Humana per la qualità del servizio che ha consentito di dare una destinazione certa all’impegno dei cittadini ed evitare i costi di smaltimento della frazione tessile. Era un traguardo che ci eravamo prefissati ed averlo raggiunto è per noi conferma dell’attenzione dei nostri cittadini ai temi della raccolta differenziata e della solidarietà» ha dichiarato Giacomo De Luca, presidente di Savno.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

  • Palazzetto da intitolare a Sara Anzanello: l'opposizione abbandona l'aula

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento