Stelle di Natale contro la leucemia: l'Ail torna nelle piazze della Marca

Dal 7 al 9 dicembre in quasi tutti i Comuni della provincia di Treviso sarà possibile acquistare una stella di Natale il cui ricavato sarà devoluto alla ricerca contro i tumori

Si rinnova in questi giorni l’appuntamento con la solidarietà promosso dall’Associazione Italiana contro le Leucemie, i linfomi e il mieloma che quest’anno giunge alla sua trentesima edizione. Nei giorni 7, 8 e 9 dicembre tornano in 4.800 piazze le stelle di Natale Ail, iniziativa posta sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica.

La manifestazione è realizzata grazie all’impegno di migliaia di volontari che offriranno una piantina natalizia a chi verserà un contributo minimo associativo di 12 euro. Le stelle di Natale sono tutte caratterizzate dal logo Ail. L’iniziativa ha permesso negli anni di raccogliere significativi fondi destinati al finanziamento di progetti di ricerca scientifica e di assistenza sanitaria e ha contribuito a far conoscere i progressi nel  trattamento dei tumori del sangue. I rilevanti risultati negli studi scientifici e le terapie sempre più efficaci e mirate, compreso il trapianto di cellule staminali, hanno infatti determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti ematologici. È necessario però continuare su questa strada per raggiungere nuovi obiettivi e rendere leucemie, linfomi e mielomi sempre più guaribili.

I fondi raccolti saranno impiegati per: sostenere la ricerca scientifica e collaborare al servizio di assistenza domiciliare per adulti e bambini. L’Ail finanzia oggi complessivamente 42 servizi di cure domiciliari. Tale attività consente ai malati di essere seguiti da personale specializzato nella propria abitazione riducendo così i tempi di degenza ospedaliera e assicurando nel contempo la continuità terapeutica dopo la dimissione. Acquistando una stella di Natale si potrà inoltre sostenere le Case alloggio Ail, strutture situate nei pressi dei centri ematologici che accolgono i malati e i loro familiari costretti a spostarsi dal luogo di residenza per le cure. Attualmente  sono 35 le province italiane che ospitano questo servizio con 4.301 ospiti ogni anno, di cui 1.777 pazienti e 2.524 familiari. Si potrà supportare il funzionamento dei centri di ematologia e di trapianto di cellule staminali e sostenere i laboratori per la diagnosi e la ricerca, finanziare i servizi socio-assistenziali con oltre 2.900 famiglie supportate ogni anno e promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio. Un'occasione da non perdere per fare del bene a tante persone bisognose. Per sapere in quali piazze trovare le stelle Ail basterà chiamare il numero 06/70386013, andare sul sito internet www.ail.it o scaricare l’app ‘Ail Eventi’.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sigaretta accesa in camera da letto innesca un incendio: muore una 52enne

  • Cronaca

    Le scuole di Vazzola nel mirino dei ladri: porte sfondate per rubare computer e denaro

  • Cronaca

    Affitta una casa a degli islamici e si ritrova a processo per una moschea abusiva

  • Dalla Rete

    Spinello acceso nel bus, poi malmenano a calci e pugni l'autista

I più letti della settimana

  • Una vita da guerriera contro un male incurabile, muore a 34 anni

  • Tragico schianto all'alba: muore un 19enne, feriti due amici

  • Male incurabile: addio ad Alessandra, farmacista di Fiera

  • Infarto fatale mentre lavora al computer, muore magazziniere 40enne

  • Travolto "per scherzo" con il muletto: operaio resta invalido a 34 anni

  • Insulti e minacce a Nicola Canal: lui denuncia tutto ai carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento