Treviso premiata per la raccolta differenziata di imballaggi in acciaio

Il riconoscimento conferito dal Consorzio Ricrea, che in questi giorni è in Piazzetta Aldo Moro con il tour di Capitan Acciaio per sensibilizzare i cittadini con attività e laboratori

Un momento della premiazione avvenuta nel weekend

Un viaggio lungo la penisola per informare i cittadini sulla sostenibilità degli imballaggi in acciaio come barattoli, scatole, scatolette, lattine, fusti, secchielli, bombolette, tappi e chiusure.

Quest’anno il tour del supereroe Capitan Acciaio, l’iniziativa promossa da Ricrea, il Consorzio Nazionale senza scopo di lucro per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio, è arrivato a Treviso e in questi giorni coinvolge adulti e bambini in Piazzetta Aldo Moro con attività, laboratori e divertenti quiz. «Treviso è una città molto virtuosa per quanto riguarda la raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio – spiega Federico Fusari, direttore generale del Consorzio Ricrea – Nell’ultimo anno sono stati raccolti 4,11 kg per abitante, un dato superiore alla media nazionale di 3,21 kg, che testimonia l’impegno delle istituzioni, degli operatori e soprattutto dei cittadini. Il nostro obiettivo come Consorzio è di continuare a migliorare i risultati raggiunti, comunicando l’importanza e il valore della raccolta differenziata dei contenitori in acciaio, materiale permanente che si ricicla al 100% all’infinito». Per l’impegno nella raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio, questa mattina il Consorzio Ricrea ha conferito alla Città di Treviso uno speciale riconoscimento.

AlessandroManera_FedericoFusari_CapitanAcciaio_GabriellaCuccu-2

«Ancora una volta l'amministrazione comunale di Treviso dimostra sensibilità nei confronti della sostenibilità ambientale e nella ricerca di modalità per limitare lo spreco di materie prime e fonti energetiche fossili - le parole degli assessori alle Politiche Ambientali e Lavori Pubblici del Comune di Treviso Alessandro Manera e Sandro Zampese - Questo riconoscimento attesta che i trevigiani, se coinvolti con politiche corrette, possono essere i migliori "ricicloni" di tutto il Paese». Oltre al Comune, è stata premiata anche Contarina, azienda che si occupa della gestione dei servizi ambientali. «Nel nostro territorio la raccolta differenziata è ormai un valore assimilato e difeso dai cittadini, veri protagonisti in questi anni dei risultati ottenuti - ha dichiarato Franco Zanata Presidente di Contarina Spa – Raccolta, selezione e riciclo dell’acciaio rappresentano le tappe fondamentali di quelle politiche virtuose che, grazie alla differenziata, puntano a trasformare un potenziale scarto in una nuova risorsa. Attraverso le proprie attività di educazione ambientale portate avanti da oltre 20 anni, Contarina assicura la massima collaborazione all’opera di sensibilizzazione al riciclo condotta da Ricrea. Per questo trovo particolarmente significativa questa iniziativa rivolte alle scuole e ai bambini, perché l’educazione è decisiva per far crescere cittadini consapevoli e responsabili nei confronti dell’ambiente». Capitan Acciaio e Ricrea saranno in Piazzetta Aldo Moro fino a martedì 28 maggio per aiutare i cittadini a riconoscere gli imballaggi in acciaio e dimostrare concretamente che ogni scatoletta o barattolo può rinascere a nuova vita. Nel 2018, in Italia, sono state avviate a riciclo 386.895 tonnellate di imballaggi in acciaio, pari al peso di 13 portaerei Cavour, nave ammiraglia della flotta italiana. Un dato da record, il più alto tasso di riciclo di sempre per il nostro Paese, pari al 78,6% dell’immesso al consumo e in crescita del 5% rispetto all’anno precedente (73,6%).

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento