Prosecco, tecnologia e sostenibilità: svelata la terza edizione di "Vite in campo"

La nuova edizione dell'evento si terrà il 24 e 25 maggio a Susegana. Tante le novità in programma nei prossimi giorni: oltre 200 i partecipanti alla scorsa edizione

«Oltre 200 macchine in campo, una fiera in movimento. Più tecnologia e meno impatto ambientale per una produzione sostenibile e di qualità. Il mondo dell’agricoltura deve crescere e dare risposte».

Valerio Nadal presidente di Condifesa Tvb (che associa oltre 10 imprese) punta sull’agricoltura sostenibile nel presentare la terza edizione di “Vite in campo” che si terrà il 24 e 25 maggio a Susegana la due giorni dedicata alla viticoltura innovativa e sostenibile. Vite in campo organizzata da Condifesa Treviso, Vicenza e Belluno in collaborazione con il Consorzio di tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg, il Consorzio di tutela Prosecco Doc e il Consorzio tutela vini Asolo Montello e sotto il coordinamento de L’Informatore Agrario e Vite & Vino. Oltre 2mila i professionisti attesi tra i vigneti dell’azienda agricola Conte Collalto, venerdì 24 dalle ore 14 alle 19 e sabato 25 dalle 9 alle 14, per prove dinamiche e dimostrazioni, con tour guidati alla scoperta delle novità premiate dal concorso "Innovazione sostenibile in viticoltura 2019", previsti nel pomeriggio di venerdì alle 15,30 e sabato alle 10,30. Il primo giorno in programma anche il convegno “Vite e territorio: convivenza possibile con l’innovazione” e a seguire, Agriparty, una serata, in partnership con le emittenti radiofoniche Bellla & Monella e Birikina, aperta al pubblico tra musica e momenti di intrattenimento, che debutterà per la prima volta proprio in questa edizione 2019.

«L’incontro di  Vite in Campo serve a  dare continuità a un percorso iniziato qualche anno fa, che ha già prodotto risultati interessanti per i viticoltori e per l’ambiente – ha detto Valerio Nadal, intervenuto  alla conferenza stampa di presentazione - ciò a cui puntiamo sono il dialogo e il confronto tra produttori di macchine agricole e mondo rurale, senza tralasciare l’importante ruolo dei rivenditori. Infatti, assieme al presidente di Unacma, Roberto Rinaldin, porteremo avanti un'iniziativa perché la produzione agricola non esprima soltanto qualità ma anche garanzia di genuinità per il consumatore e sostenibilità per l’ecosistema. Questa terza edizione di Vite in Campo vedrà più di 200 macchine in funzione, con la presenza di imprenditori e ospiti da tutta Italia per rinnovare l’impegno a investire in innovazione e tecnologia, convinti che l'agricoltura del futuro sarà di precisione e sempre più ecologica». Oltre a Valerio Nadal, alla conferenza stampa sono intervenuti Vincenza Scarpa, sindaco di Susegana, Evelin Zanco, assessore all’agricoltura di Susegana, la principessa Isabella Collalto de Croy, titolare azienda agricola Conte Collalto, Innocente Nardi, presidente del Consorzio di tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg, Stefano Zanette, presidente del Consorzio di tutela Prosecco Doc, Mariagrazia Morgan, preside della Scuola Enologica Isiss Cerletti di Conegliano, Carlo Feletto consigliere Apima Treviso, Oddino Bin di Condifesa Tvb, Alberto Nadal, amministratore unico Fiere Santa Lucia di Piave e Marco Limina, giornalista de L’Informatore Agrario e Mad - Macchine Agricole Domani in qualità di moderatore. L’anno scorso hanno partecipato Vite in campo oltre 2000 persone.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Palazzetto da intitolare a Sara Anzanello: l'opposizione abbandona l'aula

  • La nazionale inglese di rugby in ritiro a Treviso: ecco tutti gli eventi collaterali

  • Veritas cerca nuovi netturbini: pronti 140 posti di lavoro

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Furgone si schianta contro un platano, due morti e un ferito grave

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Dipendenti in nero, ristoratori stangati dalla Guardia di Finanza

Torna su
TrevisoToday è in caricamento