Edilizia pubblica residenziale (ERP) a Treviso

Case popolari: tutte le informazioni utili sull'Edilizia residenziale pubblica (ERP) nel Comune di Treviso

Con l'espressione edilizia residenziale pubblica si fa riferimento a tre tipi di operazioni edilizie che vedono l’intervento della pubblica amministrazione nell’offerta ai cittadini di immobili abitativi in proprietà, in locazione o in superficie.

Nella cosiddetta edilizia residenziale sovvenzionata l'ente pubblico edifica direttamente il fabbricato, mediante finanziamenti integralmente pubblici.

A questa si affianca l'edilizia residenziale agevolata. In questo caso, l'amministrazione incentiva l'edificazione residenziale attribuendo specifiche agevolazioni alle imprese costruttrici.

La forma di edilizia residenziale pubblica più recente, invece, è l'edilizia residenziale convenzionata, spesso confusa con quella agevolata. Ciò che accomuna le due forme è il fatto che in entrambe l'immobile abitativo è realizzato dal privato. Nel caso dell’edilizia convenzionata, però, l'ente pubblico non offre agevolazioni ma attribuisce direttamente beni o contributi all'impresa costruttrice.

Gli alloggi E.R.P. vengono assegnati tramite bando e decadono quando:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • il reddito dell’assegnatario, dopo due accertamenti annuali consecutivi, risulti stabilizzato al di sopra dei limiti di legge;
  • l’assegnatario non produca la documentazione reddituale del nucleo familiare richiesta dall’ente gestore o produca documentazione palesemente inattendibile;
  • morosità nel pagamento dei canoni di locazione ovvero oneri accessori superiori a quattro mensilità;
  • l'alloggio venga adibito ad attività illecite;
  • vengano meno i requisiti esistenti al momento dell'assegnazione;
  • grave e reiterata inosservanza del regolamento condominiale;
  • l'assegnatario non abiti stabilmente nell'alloggio (salva autorizzazione dell'ente gestore) ovvero lo abbia ceduto o sublocato, in tutto o in parte.

La decadenza dall’assegnazione è dichiarata dal Dirigente del Settore interessato e comporta la risoluzione di diritto del contratto ed il rilascio immediato dell’appartamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Macabro ritrovamento in serata: scoperto un cadavere vicino al Melma

Torna su
TrevisoToday è in caricamento