Coronavirus: il virus potrebbe vivere sul tuo smartphone per 9 giorni. Ecco come pulirlo

L'attacco del coronavirus e il tam tam delle notizie, ha molte persone in difficoltà, soprattutto riguardo l’attenzione su tutto ciò con cui entriamo in contatto

Il telefono può trattenere germi per un massimo di 9 giorni, tra cui, secondo gli scienziati, il micidiale coronavirus. Prima di maneggiare quel dispositivo intelligente e aggiornare i feed dei social media e aggiornarsi sulle ultime notizie sul COVID-19: attenzione. Il temuto virus, potrebbe essere stagnante sul tuo telefono per lunghi periodi.

Secondo i ricercatori tedeschi, il coronavirus può vivere su una superficie inanimata come metallo, vetro o plastica, come in tutti i materiali utilizzati per fabbricare i telefoni, per un massimo di nove giorni. Lo studio, ha analizzato i dati di 22 studi precedenti su coronavirus umani, tra cui la sindrome respiratoria acuta grave (SARS), la sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS) e il coronavirus umano endemico (HCoV).

Lo studio ha suggerito di utilizzare una soluzione contenente ipoclorito di sodio allo 0,1% (candeggina) o etanolo dal 62% al 71% (un ingrediente chiave nella maggior parte dei disinfettanti per le mani) entro un minuto. I detergenti non devono essere spruzzati direttamente sul dispositivo, ma piuttosto applicati con un panno morbido e privo di lanugine. Apple, ha appena aggiornato la sua pagina di supporto, per comunicare agli utenti che è possibile pulire i prodotti Apple, con salviette imbevute di alcol isopropilico al 70% o salviette disinfettanti. Sebbene la carica virale di coronavirus sulle superfici inanimate, non sia nota durante una situazione di epidemia, sembra plausibile ridurre la carica virale sulle superfici mediante disinfezione, in particolare delle superfici frequentemente toccate.

Per la maggior parte di noi, è abbastanza facile seguire i consigli evitando di afferrare le ringhiere delle scale, maniglie, banconi. E i telefoni che gestiamo tutto il giorno? Sì, il tuo telefono è coperto di germi di tutti i giorni. Erroneamente, pensare che le proprie cose, non siano effettivamente entrate in contatto con nessun, o peggio, con muco o saliva di una persona potenzialmente infetta, e che quindi non necessitino di misure sicure di disinfezione, è un approccio negativo. Più importante della sanificazione dei propri beni, è fare attenzione quando si interagisce con oggetti toccati regolarmente da altri.

Un bancomat, è quasi certamente stato toccato continuamente da centinaia di persone. Se tocchi una di queste cose, usa un disinfettante per le mani o lavati le mani il prima possibile. (Se stai ancora utilizzando contanti, potrebbe essere un buon momento per abituarti ai metodi di pagamento contactless). Poiché il virus entra nel corpo attraverso gli occhi, il naso e la bocca, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, raccomandano lavaggi delle mani frequenti e approfonditi come la migliore protezione contro le infezioni. Il virus è instabile, al di fuori del corpo umano o animale.


Ecco alcune istruzioni di base, per la disinfezione dei tuoi dispositivi senza danneggiarli

Come disinfettare un telefono o un tablet

Scollegare sempre il telefono o il tablet (e rimuovere le batterie se possibile), prima di tentare di pulirlo. Non spruzzare direttamente sul dispositivo ed evitare gocciolamenti di umidità in qualsiasi apertura. Con un panno asciutto e morbido, rimuovi detriti e impronte digitali. Non utilizzare mai materiali in fibra di carta, come fazzoletti o un tovagliolo di carta, perché più abrasivi. Usa sempre una custodia per telefono o una protezione per lo schermo e puliscilo con un panno morbido inumidito con un po’ di alcool o una salvietta disinfettante. (Puoi sempre buttare via la custodia o la protezione dello schermo se inizia a deteriorarsi.)

Diversi produttori di elettronica, hanno regole diverse sui detergenti ammessi. Lenovo ad esempio, suggerisce di utilizzare un panno morbido inumidito con alcool per pulire la tastiera, assicurandosi di non gocciolare liquidi nelle aperture. È possibile prendere in considerazione la possibilità di acquistare una custodia lavabile per il laptop, affinché possa essere disinfettata, senza danneggiare il dispositivo.

E per le superfici toccate di frequente, come tavoli condivisi e maniglie delle porte? Vi sono diverse opzioni non commerciali e ampiamente disponibili: Clorox, Clean-Up con candeggina, spray disinfettante al lisolo, disinfettante e detergente antibatterico. Seguire le istruzioni per il tempo di posa e risciacquare.

Ricorda, non è necessario starnutire su un telefono cellulare per trasmettere organismi che causano malattie. Adotta sempre misure di sicurezza, aldilà della situazione contingente.

Potrebbe esserti utile:

Panno in microfibra

Disinfettante a base di etanolo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

  • Bimba di due anni uccisa da un tumore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento