Arriva la nuova tessera sanitaria: più "furba", avrà nuove funzioni

La Regione Veneto ha avviato la distribuzione delle nuove tessere sanitarie, in sostituzione di quelle in scadenza: avranno nuove funzioni

Nella Marca arrivano le nuove tessere sanitarie, che andranno a sostituire quelle in scadenza. La loro distribuzione è stata avviata dalla Regione Veneto già alla fine del 2011.

Per il momento le nuove tessere manterranno le stesse funzioni di quelle precedenti, ovvero l’accesso ai servizi del Sistema Sanitario Nazionale, Tessera Europea di Assicurazione di Malattia ed attestazione del Codice Fiscale.

In futuro però la nuova tessera permetterà ai cittadini di accedere anche a nuovi servizi, che saranno messi a disposizione dalla Regione Veneto o da altre pubbliche amministrazioni. Le nuove tessere, infatti, saranno dotate di un microchip (smart card) che sarà attivato non appena la Regione fornirà le indicazioni operative necessarie all’abilitazione degli sportelli delle singole aziende sociosanitarie.

Una volta ottenute le indicazioni, i cittadini verranno informati tempestivamente dall'Azienda sanitaria e chi sarà in possesso della nuova tessera potrà rivolgersi agli sportelli per chiedere l’attivazione della smart card.

In attesa delle disposizioni della Regione, l’Ulss 9 invita gli utenti che abbiano già ricevuto la nuova tessera ad utilizzarla come la precedente e a non recarsi ancora agli sportelli per richiedere l’attivazione del microchip, così come specificato nella lettera di accompagnamento della tessera stessa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento