Codice Fiscale e Tessera Sanitaria

Informazioni utili su Codice Fiscale e Tessera Sanitaria per i cittadini del Comune di Treviso. A cosa servono, come averli e dove

Il codice fiscale rappresenta nel nostro paese lo strumento di identificazione del cittadino nei rapporti con gli enti e le amministrazioni pubbliche.
L'unico codice fiscale valido è quello rilasciato dall'Agenzia delle Entrate. Nessun soggetto esterno quindi è autorizzato a produrre o esporre programmi per il calcolo o la stampa del codice. Per le persone fisiche è formato da sedici caratteri, 9 alfabetici e 7 numerici, determinati dai seguenti dati anagrafici: cognome, nome, anno-mese-giorno di nascita, sesso, luogo di nascita.

Per un monitoraggio della spesa nel settore sanitario, nel 2003 è stata decisa l'istituzione e la progressiva consegna della Tessera Sanitaria a tutti i soggetti aventi diritto alle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale. Il Ministero dell'Economia invia la Tessera Sanitaria a tutti gli aventi diritto, all'indirizzo di residenza risultante nella banca dati dell'Anagrafe Tributaria al momento della spedizione.

La Tessera Sanitaria contiene:

  • i dati anagrafici dell'assistito e il codice fiscale;
  • la data di scadenza valida ai soli fini dell'assistenza sanitaria (cinque anni o scadenza del permesso di soggiorno);
  • un'area libera per eventuali dati sanitari regionali;
  • tre caratteri braille per i non vedenti;
  • il codice fiscale in formato barcode e banda magnetica contenente le informazioni anagrafiche dell'assistito.

Inoltre, nella Tessera sanitaria trova spazio (retro della TS) anche la Tessera Europea di Assistenza per Malattia (TEAM) valida per l'Assistenza sanitaria in tutti i paesi dell'Unione Europea, in quelli appartenenti all'area SSE (Spazio Economico Europeo), cioè Norvegia, Islanda e Liechtenstein e in Svizzera. La TEAM sostituisce il modello E 111 ed il vantaggio per il cittadini sta proprio in questo, poichè in caso di soggiorno in uno degli stati sopra elencati il possessore della TS ha diritto all'assistenza sanitaria de facto, senza altre autorizzazioni preventive.

La Tessera Sanitaria ha una validità di 5 anni, salvo diversa indicazione da parte della Regione/ASL di assistenza. In prossimità della scadenza, l'Agenzia delle Entrate provvede automaticamente ad inviare la nuova Tessera a tutti i soggetti per i quali non sia decaduto il diritto all'assistenza.
Se i dati anagrafici riportati sulla tessera fossero errati, il cittadino potrà rivolgersi ad un qualsiasi Ufficio dell'Agenzia delle Entrate per chiedere la correzione. Allo stesso modo, in caso di smarrimento o furto, il cittadino potrà richiederne un duplicatopresso la propria ASL di competenza o all'Agenzia delle Entrate. Si possono avere ulteriori informazioni telefonando al Numero Verde o consultando il sito Internet.

COME

Attribuzione - Nel caso non sia stato ancora attribuito, bisogna presentarsi all'Ufficio locale dell'Agenzia delle Entrate con un documento di riconoscimento. Inoltre, a seconda dei casi, occorre mostrare i seguenti documenti:

se maggiorenni:

  • documento d'identità. Nel caso in cui si richieda il codice fiscale per conto terzi, occorre un documento d'identità sia del delegato sia del delegante.

se neonati:

  • documento d'identità del genitore
  • certificato di nascita o relativa autocertificazione firmata dal genitore

se minorenni:

  • documento d'identità del genitore
  • documento d'identità del minore o autocertificazione firmata dal genitore

se stranieri Comunitari:

  • documento d'identità

se stranieri Extracomunitari:

  • passaporto
  • permesso di soggiorno

Agli extracomunitari sprovvisti di permesso di soggiorno il codice fiscale viene rilasciato dallo sportello Unico per l'immigrazione presso la Prefettura, in sede di regolarizzazione dell'ingresso in Italia.

Variazioni - Nel caso si cambi nome o cognome, si può richiedere la variazione del codice fiscale recandosi in un qualsiasi ufficio dell'Agenzia delle Entrate col documento di identità aggiornato. Non esistono limiti di tempo per la richiesta di variazione.

Dati errati - Chi ha ricevuto il codice fiscale emesso sulla base di dati anagrafici errati, può utilizzarlo ma deve chiedere la sostituzione.

Smarrimento - In caso di smarrimento o distruzione del tesserino, dopo regolare denuncia all'Autorità di Pubblica Sicurezza, si può richiedere il duplicato con le stesse modalità dell'attribuzione.

DOVE

Uffici Agenzie Entrate

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento