Inverter a onda sinusoidale pura: necessari o eccessivi?

Capire perché le differenze tra gli inverter a onda sinusoidale pura e gli inverter a onda sinusoidale modificata, possono causare problemi

La maggior parte dei dispositivi, funzionerà perfettamente senza un inverter a onda sinusoidale pura, ma è una buona idea pensare a eventuali problemi di sorta, prima di effettuare comunque un acquisto. I due problemi principali a verificarsi, sono l'efficienza e l'interferenza indesiderata dalle armoniche aggiuntive presenti in un'onda sinusoidale modificata. Ciò significa che un inverter a onda sinusoidale pura, è bravo in due cose: alimentare in modo efficiente i dispositivi che utilizzano l'ingresso di corrente alternata, senza prima rettificarlo e alimentare dispositivi come le radio che possono subire interferenze.

Alcune domande utili da porsi, per determinare se è necessario un inverter a onda sinusoidale pura sono:

  • Il mio dispositivo o apparecchio, utilizza un motore?
  • Il mio dispositivo, è un delicato dispositivo medico?
  • Il mio dispositivo utilizza un raddrizzatore?
  • Il mio dispositivo, può essere alimentato da un adattatore DC?

Se hai risposto positivamente a una delle prime due domande, potresti aver bisogno di un inverter a onda sinusoidale pura. Se hai risposto sì a solo una delle due domande, probabilmente starai bene anche senza.

Quando è necessario un inverter sinusoidale puro

Mentre un inverter ad onda sinusoidale modificata, eseguirà il lavoro in quasi tutte le circostanze, vi sono alcuni casi in cui può causare danni o semplicemente non essere molto efficiente. La categoria principale di dispositivi che funzionano in modo più efficiente con un inverter a onda sinusoidale pura, è l'elettronica che utilizza motori a corrente alternata, come frigoriferi, compressori e forni a microonde. Funzioneranno comunque nella maggior parte dei casi, ma potrebbero non funzionare in modo efficiente, il che potrebbe causare un eccesso di accumulo di calore e il potenziale danno associato.

Se usi una macchina CPAP, in particolare una che include un umidificatore riscaldato, probabilmente vorrai un inverter a onda sinusoidale pura, per evitare di danneggiare l'unità. È sempre una buona idea controllare le raccomandazioni del produttore, ma la maggior parte dei produttori di CPAP consiglia di utilizzare un inverter a onda sinusoidale pura.

Quando non è necessario un inverter a onda sinusoidale pura

Se si dispone di dispositivi elettronici che utilizzano raddrizzatori per convertire CA in CC , probabilmente non è necessario un inverter a onda sinusoidale pura. Non confondere, un inverter a onda sinusoidale pura funzionerà comunque perfettamente con questi dispositivi. Se hai i disponi di un bel budget e non ti dispiace spendere più di quello che devi solo per la massima tranquillità e per la tua installazione a prova di futuro, allora non puoi sbagliare con un inverter a onda sinusoidale pura. Funzionerà perfettamente, anche in situazioni in cui non ne hai davvero bisogno.

Tuttavia, la maggior parte dei dispositivi elettronici funziona perfettamente su un'onda sinusoidale modificata. Ad esempio, i computer portatili, i caricabatterie per telefoni cellulari e tutte le altre apparecchiature che utilizzano un raddrizzatore o un adattatore CA / CC per ricevere un ingresso CA e un'uscita CC sul dispositivo, funzioneranno normalmente senza un inverter a onda sinusoidale pura.

Ovviamente, con molti di questi dispositivi, puoi semplicemente eliminare l'intermediario e utilizzare un convertitore da CC a CC che sposta il CC da 12 V dal sistema elettrico verso l'alto o verso il basso, senza prima convertirlo in CA prima di riconvertirlo in CC. Questo è il percorso più efficiente da percorrere, quindi potrebbe valere la pena esaminare se è disponibile un adattatore 12V, per qualsiasi dispositivo elettronico

Un inverter sinusoidale modificato può danneggiare l'elettronica?

Inizio modulo

Fine modulo

Se ti piace il campeggio, avere un inverter a onda sinusoidale pura per il tuo camper, è abbastanza utile in modo da poter far funzionare i tuoi dispositivi elettronici, mentre sei in libertà. Gli inverter a onda sinusoidale modificata, possono essere trovati a un prezzo eccezionale, ma esiste sempre il rischio di danni ai dispositivi elettronici, il che rende necessario apprendere il più possibile prima di effettuare l'acquisto.

Ci sono solo due tipi di elettronica di cui devi preoccuparti, quando usi un inverter sinusoidale modificato: apparecchi che usano motori a corrente alternata e determinate classi di apparecchiature mediche delicate.

Se i tuoi componenti elettronici non rientrano in nessuna di queste due categorie, è estremamente improbabile che un inverter a onda sinusoidale modificata le danneggi. Mentre un inverter a onda sinusoidale pura, è sicuro per l'uso con una gamma più ampia di dispositivi, il costo maggiore associato agli inverter a onda sinusoidale pura, non vale sempre la pena.

Come funzionano gli inverter sinusoidali

Entrambi gli inverter a onda sinusoidale pura e modificata, prendono una tensione di 12 V CC da una batteria e la trasformano in qualcosa che approssima l’alimentazione CA, normalmente disponibile dalle prese a muro di casa o in ufficio. AC significa corrente alternata, che si riferisce al fatto che l'alimentazione CA, cambia periodicamente direzione. Questo può essere visualizzato come un'onda sinusoidale che sale e scende delicatamente e scambia la polarità istantaneamente, quando colpisce zero volt.

Negli inverter a onda sinusoidale pura, la potenza CA prodotta dall'inverter corrisponde molto da vicino a un'onda sinusoidale effettiva. Negli inverter a onda sinusoidale modificata, la polarità passa bruscamente da positiva a negativa. Gli inverter più semplici producono un'onda quadra, in cui la polarità viene invertita avanti e indietro, mentre altri inverter ad onda sinusoidale modificata, creano una serie di passaggi che si avvicinano più da vicino a un'onda sinusoidale effettiva.

Poiché la produzione di un'onda sinusoidale modificata, è un processo molto più semplice rispetto alla creazione di un'onda sinusoidale pura, gli inverter ad onda sinusoidale modificata, sono in genere molto meno costosi. Il compromesso, è che alcuni componenti elettronici non funzionano correttamente o possono persino essere danneggiati, se non sono alimentati da un'onda sinusoidale pura.

Dispositivi che potrebbero essere danneggiati da un inverter sinusoidale modificato

Tutto ciò che utilizza un motore a corrente alternata, non funzionerà a pieno regime su un'onda sinusoidale modificata. Apparecchi come frigoriferi, microonde e compressori che utilizzano motori a corrente alternata, non funzionano in modo efficiente su un'onda sinusoidale modificata come su quella pura.

In alcuni casi, il funzionamento di un motore CA su un'onda sinusoidale modificata, può provocare un accumulo di calore in eccesso che potrebbe danneggiare l'apparecchiatura. Quindi se lo fai, è a tuo rischio.

L'altra cosa principale di cui preoccuparsi con gli inverter a onda sinusoidale modificata, sono le delicate apparecchiature mediche. Ad esempio, se usi un CPAP per correggere le apnee quando dormi, vai sul sicuro con un inverter a onda sinusoidale pura. Alcuni produttori di CPAP, avvertono che è possibile danneggiare la macchina con un inverter sinusoidale modificato, mentre altri specificano che il CPAP funzionerà ma l'unità dell'umidificatore, potrebbe essere danneggiata.

Altri tipi di apparecchiature mediche, come i concentratori di ossigeno, necessitano anche di un'onda sinusoidale pura. In questi tipi di casi, è meglio usare la pura potenza delle onde sinusoidali o cercare un'unità che può essere alimentata da CC, senza la necessità di un inverter se è disponibile.

Alcuni dispositivi soffrono di interferenze indesiderate da parte di un inverter sinusoidale modificato. È possibile alimentare una radio con un inverter sinusoidale modificato, ma è possibile che si verifichino interferenze, che potrebbe rendere difficile l'ascolto.

Altri dispositivi che potrebbero non funzionare

Alcuni altri dispositivi elettronici che potrebbero funzionare o meno correttamente senza un'onda sinusoidale pura includono:

  • Dispositivi che utilizzano tiristori, come stampanti laser e fotocopiatrici
  • Dispositivi che utilizzano raddrizzatori controllati al silicio
  • Illuminazione che utilizza reattori elettronici, come molte luci fluorescenti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento