Adunata, gli sponsor promuovono sabato 22 aprile una giornata di raccolta alimentare

I prodotti acquistati presso trentasei supermercati Maxì saranno distribuiti alle famiglie bisognose grazie al Banco Alimentare e all'associazione "Veneti schiacciati dalla crisi", con il supporto logistico degli Alpini

TREVISO Energia per la solidarietà, sarà quella che si accenderà sabato 22 aprile in quattro province del Veneto e in quella di Pordenone in occasione della giornata della raccolta alimentare. Un’iniziativa, legata all’imminente Adunata del Piave (90^ Adunata nazionale degli Alpini, in programma a Treviso dal 12 al 14 maggio), che vede protagonisti proprio gli sponsor della manifestazione: Ascotrade e Gruppo Vega, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Alpini, Virosac e Banco Alimentare, invitano tutti i cittadini per un giorno a dedicare una parte delle proprie spese alimentari ai più bisognosi. Nella giornata di sabato, presso trentasei punti vendita dei supermercati Maxì, sparsi tra le province di Belluno (4), Padova (2), Treviso (23), Venezia (2) e Pordenone (5), sarà possibile partecipare alla raccolta acquistando prodotti alimentari, che saranno poi distribuiti alle famiglie bisognose attraverso l’organizzazione del Banco Alimentare e l’associazione “Veneti schiacciati dalla crisi”.

Un progetto nato da Ascotrade, azienda trevigiana di fornitura di gas e luce, e Gruppo Vega, società cooperativa operante nel settore della distribuzione organizzata, che grazie alla collaborazione dei partner hanno messo in piedi un’imponente macchina organizzativa. Virosac, in particolare, metterà a disposizione dei consumatori 10800 sacchetti shopper bio per fare la spesa, mentre Gruppo Vega ha acquistato circa 2mila scatoloni per la raccolta finale. Gli alpini, con la consueta disponibilità alle opere solidali, si occuperanno della gestione logistica della raccolta, attraverso la manodopera di 150 volontari delle sezioni di Treviso, Conegliano, Vittorio Veneto, Feltre, Belluno, Venezia, Padova, Pordenone, Bassano del Grappa, che per l’occasione vestiranno una speciale pettorina fornita da Ascotrade. L’azienda di Pieve di Soligo, inoltre, in questi giorni pubblicizzerà l’appuntamento attraverso 40mila volantini e una capillare campagna di comunicazione condotta sui media locali.

«Abbiamo scelto di sostenere questa iniziativa perché ne condividiamo lo spirito di grande festa della solidarietà – afferma Stefano Busolin, presidente di Ascotrade – in questo abbiamo trovato dei partner d’eccezione, a cominciare dagli Alpini, che continuano a dimostrare come l’Adunata sia un evento che avvicina tutta la comunità, e poi due aziende sensibili, al pari di Ascotrade, ai temi del territorio e della vicinanza alle fasce deboli della società. A questi, infine, si aggiungono il Banco Alimentare e l’associazione “Veneti schiacciati dalla crisi”, marchi di assoluta garanzia in fatto di solidarietà verso il prossimo. Confidiamo ora nella generosità dei nostri concittadini, una qualità che i veneti dimostrano in tutte le occasioni in cui sia necessario».

«Maxì Supermercati sono da sempre nel cuore dei nostri clienti, in questo contesto nasce la partnership per la 90^ Adunata, la più grande Adunata di sempre – è quanto afferma Stefano Guerra, Direttore Commerciale del Gruppo Vega - La nostra presenza è la naturale conseguenza del nostro obiettivo: stare sempre a fianco dei nostri clienti con energia ed entusiasmo. E dove ci sono gli alpini, c’è sempre energia ed entusiasmo. Per questo motivo scenderemo a fianco delle penne nere impegnandoci in questa manifestazione di grande coinvolgimento storico. Lo facciamo perché crediamo nei nostri clienti e nel valore delle loro emozioni. In questo contesto e grazie alla preziosa collaborazione di Ascotrade, degli Alpini e di Virosac è nata l’idea della raccolta alimentare del 22 aprile, 36 punti vendita Maxi che saranno coinvolti in una straordinaria raccolta di generi alimentari destinati alle persone più bisognose».

«La parola solidarietà è nel Dna di noi Alpini, è un valore che scorre nel nostro sangue – commenta Raffaele Panno, presidente di ANA Treviso - Dunque siamo felici di collaborare con i nostri sponsor, in vista dell’Adunata del Piave, a questa raccolta di alimenti che porterà sollievo a tante famiglie in difficoltà, anche nel nostro territorio. L’Adunata è una grande festa ma anche un’occasione per rivolgere un pensiero e un aiuto alle persone travolte dalla crisi economica. Si tratta di un piccolo gesto ma che può infondere speranza di uscire dal tunnel».

«Attenzione alle Risorse Umane, ai valori che contraddistinguono la storia del territorio, partecipazione attiva ad iniziative ed eventi mirati alla solidarietà con aiuto alle persone meno fortunate, sono queste le considerazioni che hanno portato Virosac a partecipare all’evento in collaborazione con Ascotrade e il Gruppo Vega», conclude l’Amministratore Delegato di Virosac Cesare Casagrande.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Scontro tra due camion a Sernaglia: un morto e due feriti

    • Incidenti stradali

      Schianto e fuga, il "pirata" si costituisce: è uno studente 21enne

    • Cronaca

      Profughi a Bonisiolo, la Regione si oppone: "Neanche per idea"

    • Cronaca

      The Stars from the Commitments: dal grande schermo al palco di Suoni di Marca 2017

    I più letti della settimana

        Torna su
        TrevisoToday è in caricamento