Il nuovo Vescovo di Treviso all'evento di formazione regionale del Masci

Domenica 24 novembre Monsignor Michele Tomasi ha partecipato a San Donà di Piave all'incontro organizzato dal movimento degli scout adulti cattolici veneti. Era la prima volta per lui a San Donà

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Erano quasi 300 gli adulti scout provenienti da tutto il Veneto che domenica 24 novembre hanno partecipato a San Donà di Piave (VE) ad un evento formativo regionale organizzato dal Masci (Movimento adulti scout cattolici italiani), che si è tenuto nella parrocchia di San Giuseppe. Il relatore dell'incontro è stato il neo vescovo della diocesi di Treviso, monsignor Michele Tomasi, per la prima volta in visita a San Donà di Piave, che ha trattato di “Essere Chiesa nella realtà di oggi” e che parlato di bellezza e del coraggio di vivere da protagonisti, dell'importanza del dialogo intergenerazionale, della comunità e dell'impegno dei cristiani per costruire “la città dell'uomo”.

Ai lavori hanno partecipato anche il sindaco di San Donà di Piave, Andrea Cereser, e il responsabile regionale degli scout Agesci, Ivano De Biasio. L'accoglienza degli ospiti è stata gestita dal gruppo locale del Masci di San Donà di Piave, insieme ai segretari del Masci regionale (Monica Florian e Lionello Meneghini), con l'assistente spirituale don Francesco Marconato. L'evento formativo del Masci si chiama “Squero” e in Veneto viene organizzato due volte l'anno, in posti diversi della regione, per consentire a tutti gli scout adulti di partecipare. Il riferimento è ai laboratori navali veneziani, gli “squeri” appunto, dove un tempo il legname arrivava nella città lagunare dalle montagne bellunesi, friulane e trentine, attraverso delle apposite zattere lungo i fiumi Piave, Brenta, Adige, Livenza e Tagliamento. Il termine indica quindi un luogo dove si costruisce con l'apporto di più persone, di diversa cultura e provenienza. Salutando i presenti, il sindaco di San Donà Andrea Cereser ha ricordato come «la radice etimologica dei termini 'Comune' e 'comunità' deriva dal latino 'munus', inteso sia come 'obbligo e dovere', ma anche come 'dono'. Mi piace quindi pensare che ogni Comune si ponga l'obiettivo di diventare comunità, ossia il luogo in cui ci si scambiano dei doni». Toccante il momento dell'assemblea in cui i rappresentanti delle comunità di scout adulti Masci di Venezia Frari, dell'isola di Murano e della città di Chioggia hanno portato la loro testimonianza in merito all'alluvione del 12 novembre scorso che ha colpito Venezia ma anche tutte le sue isole, compreso il litorale. Il Masci regionale si è fatto carico di raccogliere la solidarietà e il sostegno delle varie comunità venete di scout adulti, per portare il proprio aiuto a Venezia. Da ultimo, i presenti allo Squero hanno fatto una visita guidata del centro storico di San Donà di Piave e del suo Museo della Bonifica.

I più letti
Torna su
TrevisoToday è in caricamento