Da lunedì mattina fino a martedì piogge e temporali sul Veneto

Le ultime dall'Arpav. Non si possono escludere possibili fenomeni anche localmente intensi (forti rovesci, raffiche di vento e locali grandinate), con quantitativi anche abbondanti

Fulmini e saette

Il centro funzionale decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso oggi alle 14.00 un avviso di criticità idrogeologica inerente ai prossimi due giorni. Tra la mattinata di domani lunedì 2 settembre e quella di dopodomani, martedì 3 settembre, iniziando dalle zone alpine e dai rilievi fino ad interessare progressivamente anche tutta la pianura veneta, potranno verificarsi precipitazioni a tratti diffuse anche a carattere di rovescio o temporale. Non si possono escludere possibili fenomeni anche localmente intensi (forti rovesci, raffiche di vento e locali grandinate), con quantitativi anche abbondanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In riferimento alla criticità idrogeologica è stato fissato il livello di “attenzione” (allerta gialla) su tutta la rete idraulica secondaria regionale. Per il comune di Borca di Cadore (Belluno) è confermato il livello di “attenzione rinforzata” a causa del fenomeno franoso presente nel territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

  • Legato e cosparso di benzina, folle lite in casa: indagano i carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento