Anche sulla Marca in arrivo un "ciclone di maltempo"

Acqua alta a Venezia dove, a causa dei forti venti di scirocco, è attesa un'onda di marea di circa 110 cm tra giovedì 4 e venerdì 5 aprile

Maltempo intenso anche nella nostra provincia

Tra oggi e domani l'Italia sarà investita da un vero e proprio ciclone di maltempo colmo di pioggia, grandine e neve. Da non sottovalutare poi il grave pericolo di nubifragi, grandinate e alluvioni lampo. Il team de iLMeteo.it spiega che, analizzando gli ultimi aggiornamenti provenienti dal Centro Europeo per le previsioni a medio termine (ECMWF) si vede come il ciclone ricolmo di aria fredda in discesa dal Nord Europa verrà continuamente alimentato da correnti più miti ed instabili in arrivo da Sud.

Questo mix potenzialmente esplosivo fornirà il carburante necessario per avere fenomeni meteo particolarmente intensi. Nel corso della notte (tra Mercoledì e Giovedì) le precipitazioni diverranno via via più intense specie su Alpi e Prealpi dove sono attese nevicate abbondantissime sotto forma di vere e proprie bufere con più di 60 cm di accumulo oltre i 1200 metri di quota (punte fino a 1 metro di neve fresca oltre i 1800 metri). Il maltempo comunque interesserà anche i settori della pianura Padana: sono attesi infatti temporali a Milano e sul Triveneto con la possibilità di nubifragi e locali alluvioni lampo specie sulle province di Treviso, Pordenone e Udine. Acqua alta a Venezia dove, a causa dei forti venti di Scirocco, è attesa un'onda di marea di circa 110 cm tra Giovedì 4 e Venerdì 5 Aprile.

ALLERTA METEO DELLA REGIONE VENETO Un’ondata di maltempo di notevole intensità sta per interessare il Veneto. Porterà precipitazioni estese, a tratti intense, con quantitativi abbondanti o localmente molto abbondanti; copiose nevicate in alta quota e localmente a quote inferiori; venti forti in quota e, a tratti, sulla costa. Alla luce di queste previsioni, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione del Veneto ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse per criticità idraulica e idrogeologica, per nevicate e per vento forte. Lo Stato di Attenzione per Criticità Idraulica sulla Rete Principale è dichiarato, dalle ore 8.00 di domani, 4 aprile, alle ore 14.00 del 5 aprile, sui Bacini Idrografici Alto Piave, Piave Pedemontano e Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone. Lo Stato di Preallarme per Criticità Idrogeologica, nello stesso lasso di tempo, è dichiarato sui Bacini Idrografici Alto Piave, Piave Pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone. Lo Stato di Attenzione per Criticità Idrogeologica è dichiarato anche sul Bacino Idrogeologico Adige-Garda-Monti Lessini. Sempre dalle ore 8.00 di domani alle ore 14.00 di giovedì 5 aprile è dichiarata la Fase Operativa di Attenzione per Vento Forte su tutto il territorio del Veneto. Emesso anche un Avviso di Criticità Valanghe con Allerta Gialla a partire da domani, giovedì, sia sulle Dolomiti che sulle Prealpi. La quota neve sarà in discesa progressiva fino a 700-800 metri. In alcune aree, gli accumuli potranno raggiungere il metro di spessore.

Potrebbe interessarti

  • Emergenza caldo, i sindacati: «Metalmeccanici a rischio, stop al lavoro»

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

  • Buona la prima: al Biscione in pista oltre 200 ballerini di tango argentino

  • L'estate incantata arriva a Treviso: cinema e spettacoli da luglio a settembre

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Precipita da sette metri, muore operaio trevigiano di 62 anni

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Sparito nelle acque del Piave, ore di angoscia per Nicola Bertoli

  • Stroncato da un infarto nella notte, muore insegnante di 54 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento