I sensori di parcheggio: cosa sono e guida alla scelta

Sia che sia alla ricerca di maggiore tranquillità durante le manovre di guida e sosta, che tu sia un guidatore più giovane o meno esperto, le opzioni sono quasi illimitate quando si tratta di prodotti elettronici, che aiutano a prevenire ammaccature accidentali, graffi e incidenti durante il parcheggio. I sensori di parcheggio offrono un validissimo ausilio, scopriamoli insieme

I sensori di parcheggio rientrano nella categoria degli optional, che si sono fatti strada nel settore automotive. Tanto apprezzati dagli automobilisti, in particolar modo da chi è proprietario delle moderne autovetture ingombranti, oggi in commercio come i Suv, che in genere rendono più difficoltoso e preoccupante, il calcolo dell’ingombro nella fase delicata di parcheggio. I sensori sono stati creati proprio per preservare la carrozzeria dell’automobile, largamente diffusi e divenuti un optional imprescindibile.

Che cos’è un sensore di parcheggio?

I sensori di parcheggio, rientrano in una vasta gamma di sistemi di assistenza al parcheggio, disponibili per i conducenti moderni. In genere, i sensori di parcheggio o i sistemi di assistenza al parcheggio, utilizzano informazioni basate su telecamera o radar per avvisare i conducenti, quando si avvicinano a un oggetto che potrebbero non essere in grado di vedere durante la manovra di parcheggio, come un marciapiede alto, un lampione, un carrello della spesa, una bicicletta o scooter o un'altra macchina parcheggiata. Usando luci, suoni, un'immagine guidata dalla fotocamera o una combinazione di quanto sopra, i sensori di parcheggio offrono ai conducenti un set aggiuntivo di occhi elettronici, che guardano costantemente l'ambiente circostante il veicolo per aiutare a mantenere la piena consapevolezza della situazione, in ogni momento. Alcuni sistemi di sensori di parcheggio usano esclusivamente trasmettitori radar, altri usano telecamere e altri usano ancora una combinazione dei due.


Come funziona un sensore di parcheggio?

I sensori di parcheggio assumono forme e dimensioni diverse e numerosi modelli offrono funzionalità avanzate a protezione dei conducenti, i loro veicoli e l'ambiente circostante.  La maggior parte dei sistemi di sensori di parcheggio, emette onde radar invisibili, che si riflettono sugli oggetti vicini e ritornano ai sensori. Il riflesso di questi segnali radar, viene analizzato nel cervello del computer del sistema, che aiuta a generare una visione tridimensionale dell'ambiente circostante il veicolo. L'analisi dei segnali, consente al sistema di determinare rapidamente la vicinanza di oggetti vicini e viene emesso un avviso, quando il veicolo si avvicina a un ostacolo rilevato. Con la maggior parte dei sistemi, una sequenza di segnali acustici o visivi, aiuta i conducenti a visualizzare rapidamente dove si trova l'oggetto e quanto è vicino. In genere, un sistema di sensori di parcheggio ha due parti: i sensori e l'interfaccia del conducente. I sensori di solito, sono montati all'esterno del veicolo o in una posizione in cui hanno una visione chiara verso l'esterno e l'interfaccia si trova all'interno del campo visivo del guidatore, tipicamente montata a ventosa sul parabrezza, fissata al cruscotto o fissata appena sotto la vista posteriore specchio.

Posso aggiungere sensori di parcheggio alla mia auto?

La risposta è sì. Molti produttori, hanno sviluppato modi intelligenti per consentire un'installazione rapida, semplice e discreta dei componenti del sensore di parcheggio, praticamente su tutti i veicoli. Riguardo il sistema di parcheggio di cui si ha bisogno, dipende da molti fattori, in generale, andare al top della gamma è la cosa migliore: se rientra nel budget, molti sistemi di fascia alta, hanno aggiunto funzionalità che offrono un livello più elevato di protezione dagli impatti ravvicinati. Un sistema che combina il rilevamento di telecamere e radar, è il migliore per la maggior parte dei conducenti, in quanto fornisce una visione più dettagliata dell'ambiente circostante il veicolo. D’ altro canto, i sistemi più semplici sono altamente convenienti, più facili da installare e spesso richiedono un cablaggio o una seccatura minimi, per l'installazione. Alcuni sistemi fissi, sono persino disponibili per il montaggio nel garage o nel parcheggio, non nel veicolo stesso, rendendo più semplice evitare dossi, quando si tenta di parcheggiare un veicolo di grandi dimensioni in un piccolo garage di casa.


Avvalersi di un aiuto professionale

Prestare sempre attenzione, quando si pianifica l’installazione del sistema, qualsiasi sistema che richiede modifiche o giunzioni nel cablaggio esistente del veicolo, deve essere installato da un professionista per la massima tranquillità. Lo stesso, vale per qualsiasi sistema che richieda la perforazione nei paraurti del veicolo, per l'installazione dei sensori di parcheggio o del cablaggio. Seguire attentamente tutte le istruzioni e assicurarsi, che tutti i collegamenti e gli elementi di fissaggio dei cavi, siano sicuri e installati correttamente. In caso di dubbio, un'officina professionale può gestire il lavoro per te rapidamente, contribuendo a garantire una vita lunga e senza preoccupazioni dal tuo prodotto.

Di seguito, una top three dei sistemi di assistenza al parcheggio


1 Sistema radar di backup inverso per auto EKYLIN

Semplice, economico e facile da installare, il sistema radar di backup inverso EKYLIN, è ideale per gli acquirenti tipo, senza il clamore di sistemi più complessi o più costosi. Sono inclusi quattro sensori radar, nonché un modulo computer di sistema e un'unità di visualizzazione. I sensori di parcheggio esterni, montati su paraurti, sono disponibili in una varietà di colori popolari, per un'installazione discreta tramite una sega a tazza inclusa. I sensori si collegano al modulo del computer di sistema, che può essere nascosto sotto il cruscotto o sotto un sedile. Il display visivo è collegato allo stesso modulo prima di essere montato in una posizione in cui il conducente, può facilmente monitorare la vicinanza agli oggetti vicini mentre parcheggiano. I feedback, sono generalmente positivi e molti notano che le istruzioni di installazione, sono facili da capire e complete. Prima di tentare l'installazione, dovrai anche determinare se il sistema radar di backup inverso EKYLIN include un cablaggio sensore, sufficientemente lungo per la tua specifica applicazione.

Pro: Economico, recensioni positive, sensori abbinati a colori per un'installazione discreta

Contro: Funziona solo sul retro del veicolo, nessuna funzionalità avanzata

2 Sensore di parcheggio per garage regolabile Striker

Ecco un ottimo prodotto per aiutare i conducenti a parcheggiare il loro veicolo, in spazi ristretti a casa, in particolare in un garage sacrificato nelle dimensioni. Questo sensore di parcheggio, è montato sulla parete del tuo garage, non sul tuo veicolo. È ideale per coloro che non hanno problemi a parcheggiare mentre sono in giro, ma che potrebbero aver bisogno di ulteriore aiuto, per evitare di urtare la parete posteriore del garage di casa. Il sensore di parcheggio per garage regolabile Striker, si monta sulla parete del garage in pochi minuti, con velcro incluso e nastro biadesivo. L'unità include un piccolo modulo sensore, collegato a una luce a LED. Dopo l'installazione, i proprietari parcheggiano semplicemente il veicolo dove lo desiderano, posizionano il sensore a livello del paraurti e installano la luce, dove è visibile dal posto di guida. Da quel momento in poi, entrando nel garage, una luce verde indica loro la sicurezza di procedere, una luce gialla dice loro di rallentare e una luce rossa dice loro di fermarsi alla loro distanza di sicurezza predefinita, dalla parete del garage. Con orientabilità tra 15 cm e 1,80 mt e illuminazione di cortesia integrata per passerella installata, questo prodotto compatto racchiude una serie di funzioni per gli acquirenti che necessitano solo di assistenza al parcheggio a casa.

Pro: Compatto e facile da installare, ricco di funzionalità, non richiede alcuna modifica del veicolo

Contro: Funziona solo a casa, sistema di montaggio potenzialmente esigente

4 Sistema a 8 sensori ePath

Per un'assistenza completa per il parcheggio anteriore e posteriore e a un prezzo accessibile, il sistema di parcheggio a 8 sensori ePath con monitor di visualizzazione, è perfetto. Gli 8 sensori inclusi, sono altamente impermeabili, montati nel paraurti del veicolo (quattro nella parte anteriore, quattro nella parte posteriore) e collegati a un modulo centrale. A differenza di molti altri sistemi di sensori di parcheggio, questo sistema a 8 sensori, fornisce il rilevamento di prossimità sia dalla parte anteriore che da quella posteriore del veicolo. Gli avvisi di distanza in tempo reale da entrambi i lati anteriore e posteriore, arrivano acusticamente su schermo, tramite il display a LED retroilluminato. I circuiti speciali anti-interferenza, prevengono i falsi allarmi e migliorano la precisione. I sensori esterni, sono disponibili in 3 colori per un aspetto discreto, sebbene l'installazione professionale sia consigliata per la maggior parte delle applicazioni; in tal caso è fortemente consigliato, poiché sono necessari collegamenti di perforazione e cablaggio. Il sistema, attiva automaticamente il rilevamento posteriore quando viene inserita la retromarcia e il rilevamento degli ostacoli in avanti, viene attivato ogni volta che il veicolo frena, sebbene il sistema rimanga silenzioso, fino a quando non viene rilevato un ostacolo.

Pro: Rilevazione anteriore e posteriore, installazione discreta, display a LED ad alta visibilità

Contro: Richiede la foratura nei paraurti del veicolo, si consiglia l'installazione professionale

Dove acquistarle e dove farli installare:

EKYLIN Car Auto Vehicle Reverse

Auto Assistenza sensore di parcheggio LED 

Priula autofficina, installazione sensori di parcheggio - Vicolo Tre Cime, 11, 31050 - Villorba (TV)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento