Scarsa manutenzione del verde, il consigliere Acampora propone "Adotta una rotonda"

"La soluzione pensata per Sant'Angelo e Canizzano è quella di creare una collaborazione tra pubblico e privato per la manutenzione delle aree pubbliche come rotonde e aiuole"

TREVISO La denuncia contro il degrado arriva dal consigliere comunale Davide Acampora di Forza Italia: "Mi sono ben informato sulle competenze riguardanti la manutenzione delle due rotonde poste all'uscita della tangenziale di Canizzano/Sant'Angelo. Come si può vedere da una circolare risalente al 2011, il Comune di Treviso giustamente aveva dato in consegna tutta l'area annessa alla viabilità di accesso agli svincoli della tangenziale (quindi comprese anche le due rotonde) alla società Treviso Servizi che se n'è sempre occupata fino all'avvento di Contarina. Il tutto si evince soprattutto dalla planimetria che riporta chiaramente in colore più scuro il tratto che dovrebbe essere 'curato' direttamente dall'azienda appaltatrice. Come mai ad oggi ci troviamo con una zona a sud della tangenziale sfalciata mentre quella a nord ancora degradata e folta? Come mai Contarina non ha recepito queste direttive? Nel frattempo noi cittadini dobbiamo stare attenti a causa della scarsa visibilità".

LA PROPOSTA

"Personalmente mi sembra davvero bizzarro che nel 2018 dobbiamo assistere a situazioni del genere in cui non si capisca ancora 'chi debba fare che cosa'. L'esempio di Sant'Angelo è uno dei tanti. La soluzione che propongo per ovviare a questa impasse, come quella a cui ci troviamo di fronte a Sant'Angelo, è quello di creare una collaborazione tra pubblico e privato proprio per la manutenzione delle aree pubbliche quali rotonde e aiuole. Avremmo un enorme risparmio per le casse comunali, con il massimo risultato dato che non sarebbe più necessario pagare qualcuno per curare alcune zone".

"E' molto semplice e non ho di certo inventato l'acqua calda, viene già fatto in diversi comuni d'Italia con grande successo: in sostanza l’Amministrazione comunale dà la possibilità di 'adottare una rotonda', al fine attivare una valorizzazione delle rotatorie costruite sul territorio comunale, tramite l’individuazione di sponsor pubblici e privati (aziende, enti, società, associazioni e altri) interessati alla manutenzione o alla nuova sistemazione delle stesse. I soggetti interessati avranno la possibilità di inserire i marchi dell’azienda finalizzati alla sponsorizzazione all’interno dell’area assegnata, sulla quale si impegnano ad eseguire interventi di manutenzione e valorizzazione con evidente ritorno di immagine grazie al loro coinvolgimento. Sarà mia premura redigere al più presto un progetto da sottoporre al nostro assessore di riferimento". 

PicsArt_06-26-03.35.48_resized_1-2

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Lega, è partita la corsa alla poltrona di Zaia

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Si schianta con la bici contro un'auto sul Montello, 41enne in coma

  • Semina il panico in città, poi punge con una siringa un carabiniere

  • Grave incidente a Ponzano, cade con lo scooter: soccorso dal Suem 118

Torna su
TrevisoToday è in caricamento