Ambulatori a rischio chiusura: la polemica continua

Franco Zanette, segretario del Partito Democratico a Ponzano Veneto, ha voluto replicare alle critiche dell'opposizione in merito alla possibile chiusura degli ambulatori per i vaccini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Il consigliere comunale di opposizione, Antonello Baseggio di progetto IN Comune, commentando la vicenda della sospensione del servizio di vaccinazioni a Ponzano Veneto, ha accusato la maggioranza di non occuparsi della salute dei propri concittadini.

«Niente di più falso - commenta Franco Zanette - A Ponzano abbiamo sempre messo al primo posto i cittadini ed in particolare le persone più in difficoltà, indipendentemente dal colore (politico) o di altra natura. Dai centri di sollievo per i malati di Alzheimer, ad aiuti non solo economici per malattie invalidanti, compresi contributi straordinari per la cura di persone anche fuori regione. L'opposizione di Progetto IN Comune ha sempre criticato la poca attenzione dell'amministrazione verso attività di lavori pubblici destinando risorse per il welfare ed ora afferma esattamente il contrario. A livello locale Ponzano è più gialloverde della maggioranza che afferma di abolire la povertà. Noi più umilmente siamo concreti nell'affrontare le problematiche giornaliere al servizio dei ponzanesi. Ci si dovrebbe invece porre il problema, dopo la legge regionale di stabilità che destina 9 miliardi sui 16 di budget previsti, quale sia la politica veneta in merito ai servizi ambulatoriali. La Regione afferma che anche il 2019 sarà tax free, senza aumento dell’Irpef; ma il non pagare ulteriori tasse implica, a nostro avviso, una minore erogazione di servizi alla collettività, in particolare nel settore socio sanitario, con chiusure o accorpamenti di ambulatori. La tanto sbandierata richiesta di autonomia in questo settore non si applica, perché la sanità è competenza esclusiva regionale. Ci chiediamo invece come mai la filiera Provincia-Regione-Stato non tuteli i cittadini ‘impoveriti’ da meno servizi. I Comuni, in particolare quello di Ponzano, come già detto, fanno la loro parte. Tutti siamo favorevoli all’autonomia se unita ad un forte senso di responsabilità e di governo del territorio. La razionalizzazione delle asl, nell’ottica di contenimento costi va nella giusta direzione della spending review ma solo se a parità di servizio. Attendiamo cortesemente riscontro dal Asl e dal direttore generale in merito. Suggeriamo alla nostra opposizione, in Comune, di fare altrettanto» conclude Zanette.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento