Bandiera nazista a Revine, Zanoni: "No al nazifascismo in Europa"

Andrea Zanoni firma appello internazionale in occasione del 70esimo anniversario della Conferenza di Wannsee sulla soluzione finale degli ebrei

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

I cittadini italiani ed europei non devono dimenticare questa ferita che ancora oggi segna la nostra storia.
 
Episodi come quello di Revine Lago, sia pure marginali, fanno paura e denotano quanto ancora ci siano persone che non si rendono conto di cosa ha comportato il nazifascismo in Italia e in Europa.
 
Certe teorie negazioniste che serpeggiano in certi ambiti estremisti anche europei fanno paura e per questo vanno contrastate sul piano intellettuale. Oggi in Europa stimo assistendo ad un ritorno di un'ondata di odio e xenofobia spinta dal risorgere di certi movimento di estrema e destra e da certi partiti, come la Lega Nord, che soffiano sul fuoco della paura del diverso.
 
Con questo appello chiediamo agli stati europei più impegno a contrastare tutte le forme contemporanee di razzismo e discriminazione dagli ebrei, ai musulmani, agli omosessuali ai Rom.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento