Cento anni fa la "prima" della "Canzone del Grappa", Donazzan: "Si insegni a scuola"

L'Assessore all’Istruzione della Regione del Veneto sottolinea che “questa canzone è un inno che racconta la nostra storia, la Storia d’Italia e il nostro territorio, che fu strategico nella fondazione dell’unità degli italiani e d’Italia"

BORSO DEL GRAPPA "Viene eseguita da 100 anni ed è nella storia d’Italia, ma un secolo dopo ancora i nostri giovani non la conoscono. Nelle scuole di tutti i territori ai piedi del Monte Sacro alla Patria la Canzone del Grappa dovrebbe essere insegnata”. Lo chiede Elena Donazzan, Assessore all’Istruzione della Regione del Veneto che, definendosi “figlia delle terre ai piedi del Monte Grappa”, sottolinea che “questa canzone è un inno che racconta la nostra storia, la Storia d’Italia e il nostro territorio, che fu strategico nella fondazione dell’unità degli italiani e d’Italia".

Riferendosi alla cerimonia organizzata per il centenario della storica composizione venerdì a Rosà (Vicenza), la Donazzan ringrazia gli organizzatori, “perché – dice - hanno avuto la sensibilità, risvegliata certamente dal Centenario della Grande Guerra, di dare centralità alla nostra Canzone. Mi auguro – auspica la Donazzan - che da oggi  tutte le amministrazioni, così presenti nel Centenario, favoriscano la conoscenza nelle scuole elementari della Canzone scritta dal Generale Emilio De Bono e dal Capitano Antonio Meneghetti e cantata per la prima volta proprio a Rosà”. “A me spiace molto – ricorda l’Assessore – il fatto che, quando frequentavo le elementari, ma anche alle medie e superiori,  nessuno mi abbia insegnato questa Canzone, nè la storia che si svolse sul nostro territorio e che lo fece diventare protagonista nazionale. Fortunatamente la mia famiglia accompagnò la mia crescita culturale ed etica nell’amore per la Patria e per il nostro territorio, prima di tutto il mio e nostro Monte  Grappa".

"Nella legge sul Sistema Educativo del Veneto che ho elaborato ed é stata approvata dal Consiglio Regionale nel 2017 – conclude la Donazzan - si dà importanza all’insegnamento di materie e approfondimenti legati alla identità storica del veneto nel contesto nazionale. Sono certa che sapremo cosi rendere più fieri e consapevoli i nostri giovani della nostra gloriosa Storia, della quale la Canzone del Grappa è parte integrante”.

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

  • Buona la prima: al Biscione in pista oltre 200 ballerini di tango argentino

  • L'estate incantata arriva a Treviso: cinema e spettacoli da luglio a settembre

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Sparito nelle acque del Piave, ore di angoscia per Nicola Bertoli

  • Grave incidente a Ponzano, cade con lo scooter: soccorso dal Suem 118

  • Semina il panico in città, poi punge con una siringa un carabiniere

Torna su
TrevisoToday è in caricamento