Referendum sui pesticidi a Conegliano: «Sbagliato impedire il voto dei cittadini»

È duro il commento di Andrea Zanoni, consigliere del Partito Democratico e vicepresidente della commissione Ambiente a Palazzo Ferro Fini

Pesticidi

«Trovo grave che si impedisca ai cittadini di Conegliano di partecipare a un referendum su temi molto sentiti, come la tutela della salute e la nocività dei pesticidi. Il sindaco, di fatto, ha abdicato al proprio ruolo, facendo da scaricabarile con Roma, ma anche consorzi e associazioni agricole hanno perso un’occasione importante per un confronto democratico; il parere legale arrivato all’ultimo momento, sembra proprio una mossa ad hoc, a orologeria, per bloccare la consultazione. Potevano farlo arrivare ben prima in modo che l’amministrazione potesse valutare i dubbi sollevati con i propri legali e invece hanno atteso, strumentalmente, l’ultimo istante». È duro il commento di Andrea Zanoni, consigliere del Partito Democratico e vicepresidente della commissione Ambiente a Palazzo Ferro Fini, dopo l’annuncio del rinvio del referendum  contro i pesticidi, in programma il 24 novembre, perché la Giunta avrebbe intenzione di chiedere una valutazione di legittimità al ministero dell’Interno.

«È sbagliato nascondersi dietro i due pareri legali opposti, girando le spalle ai propri cittadini senza assumersi le proprie responsabilità, come hanno invece fatto altri sindaci -continua Zanoni- Per questo referendum sono state raccolte migliaia di firme, grazie all’instancabile lavoro dei volontari del comitato e adesso si stoppa tutto. È un’occasione persa. Credo sia anche un autogol per il gruppo di consorzi di tutela e associazioni agricole: dovrebbero avere interesse a conoscere come la pensano i cittadini su argomenti così delicati. Non è il primo referendum del genere che si svolge in Italia, ci sono dei precedenti; è evidente che questa opposizione legale, al di là delle parole di circostanza sulla ‘non contrarietà alla consultazione popolare’ è del tutto strumentale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento