Cesana Malanotti, lettera dei consiglieri al sindaco: «Interventi al più presto»

Alessandro De Bastiani e Mirella Balliana del gruppo consiliare Rinascita Civica hanno inviato una lettera aperta al sindaco e al presidente del Consiglio comunale di Vittorio Veneto

Da più di 10 giorni la situazione sanitaria all’interno delle case di riposo preoccupa l'opinione pubblica. Martedì 31 marzo il direttore dell'Ulss2 Francesco Benazzi ha annunciato una nuova task force per monitorare la situazione nella Marca. A preoccupare è soprattutto la struttura per anziani Cesana Malanotti a Vittorio Veneto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio per questo motivo Alessandro De Bastiani e Mirella Balliana del gruppo consiliare Rinascita Civica, hanno voluto scrivere una lettera aperta al sindaco di Vittorio Veneto, Antonio Miatto lanciando un appello affinché venga fatta chiarezza il prima possibile: «Sappiamo tutti che a causa della pandemia in molte case di riposo la gestione dei servizi è al limite del collasso, registrando contaminazioni sia tra gli ospiti sia tra gli operatori socio sanitari - commentano i consiglieri comunali - La prima e più grave conseguenza è la carenza di personale per l’assistenza agli anziani. Nei giorni scorsi, come consiglieri comunali, abbiamo ritenuto doveroso presentare al sindaco un’interrogazione per chiedere informazioni in merito alla situazione all’interno della casa di riposo Cesana Malanotti. Considerato il momento emergenziale nel quale ci troviamo, pensiamo che l’intero consiglio comunale della città di Vittorio Veneto debba condividere tali preoccupazioni e che i consiglieri debbano essere informati sull’evolversi sia della situazione sanitaria degli ospiti, cittadini di Vittorio Veneto e dei comuni limitrofi, sia della situazione organizzativa e lavorativa degli operatori. Anche per dimostrare la nostra vicinanza ai lavoratori, agli ospiti e alle loro famiglie chiediamo al presidente del consiglio comunale di inoltrare la presente lettera, con l’allegata interrogazione, a tutti i consiglieri comunali e di predisporre l’iniziativa che ritiene più consona per dare seguito alle presenti richieste».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Laurea in Medicina a Treviso: Governo impugna la legge del Veneto

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Apre a Oderzo il Würth Store, negozio con oltre 5 mila prodotti professionali

  • Runner scivola e precipita nel vuoto: muore 37enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento