Elezioni 2017 a Cappella Maggiore: presentato il candidato sindaco Vincenzo Traetta

Lo sostiene la lista civica apartitica e trasversale "Vincenzo Traetta Sindaco", su proposta di Mariarosa Barazza. Il 56enne, insegnante e commercialista, è l'attuale vicesindaco

CAPPELLA MAGGIORE «Una figura autorevole e capace, di grande onestà e dedizione, a cui mi auguro i miei concittadini vogliano affidare la guida della nostra comunità per dare continuità all’intenso lavoro fatto in questi anni». Con queste parole Mariarosa Barazza, sindaco di Cappella Maggiore, ha consegnato il testimone della competizione per l’amministrazione cittadina nelle mani di Vincenzo Traetta, 56 anni, insegnante e commercialista, e attuale vicesindaco. Candidato e lista sono stati definiti mercoledì sera e venerdì presentati ai media locali.

«Sono stati anni importati, impegnativi, appassionanti – dice Vincenzo Traetta ripercorrendo i dieci anni trascorsi a servizio nell’impegno amministrativo prima come assessore e poi come vicesindaco – anni nei quali abbiamo dovuto accettare la sfida dell’amministrare in un periodo molto complesso per il nostro Paese. Oggi la situazione del nostro Comune è solida e proiettata verso il futuro. Ed è verso il futuro che andremo con tutte le cittadine e i cittadini di Cappella Maggiore. Oggi sento di poter dire che questo cammino insieme si potrà fare con fiducia e tranquillità perché il nostro Comune può già contare su una direzione strategica ben definita, basata su progettualità già avviate e in fase avanzata».

Vincenzo Traetta, laureato in Economia e Commercio, è sposato dal 1990 con Daniela Serafin e padre di Federico, 23 anni, e Ilaria, 19 anni. Dal 1991 insegna discipline giuridico-economiche all’istituto tecnico economico “Vittorio Veneto” Città della Vittoria e collabora con uno studio commercialistico come revisore contabile. Al mondo della scuola ci è arrivato per passione, dopo incarichi manageriali in importanti gruppi industriali del nostro territorio. Appassionato di storia, geografia e viaggi, nonché camperista, è stato per anni, prima degli incarichi amministrativi, impegnato nel sociale in particolare nei Gruppi-Famiglia e come rappresentante scolastico. «Dopo attenta e approfondita riflessione, ho accettato la richiesta a candidarmi avanzatami dal sindaco Mariarosa Barazza e dal gruppo di cittadini che ha sostenuto le ultime due amministrazioni - spiega Traetta - È un impegno che sottrarrà, ne sono consapevole, tempo ed energie al lavoro e soprattutto alla famiglia, alla quale ho però spiegato che la propria comunità è come una famiglia allargata e che mettersi a suo servizio, oltre che un onore, è un dovere di chiunque abbia le caratteristiche per poterlo fare, pur con i propri limiti».

La lista civica che sostiene Vincenzo Traetta è a-partitica e trasversale. Entreranno a farvi parte alcuni amministratori uscenti (Mariarosa Barazza, Flavio Cillo e Chiara Zanette) e molte forze nuove, con la prevalenza di giovani donne (ben 8 su 13 candidati!). «I nostri concittadini hanno apprezzato il buon governo di questi anni e ci hanno chiesto di continuare – commenta il sindaco uscente Mariarosa Barazza -. Abbiamo voluto inserire energie nuove perché l’esperienza di amministrare la propria comunità, un’esperienza meravigliosa, salutare, arricchente, possa essere il più possibile patrimonio collettivo, alla portata di tutti, soprattutto dei più giovani. Un grazie sentito a Massimo Coan e Roberta Pozzobon che, dopo due mandati, non continueranno l’impegno amministrativo ma ai quali abbiamo chiesto di rimanere a servizio della squadra».

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

I più letti della settimana

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

  • Si schianta con la bici contro un'auto sul Montello, 41enne in coma

  • Christian al giudice: «Non l'ho violentata, è stato sesso consensuale»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento