giovedì, 24 aprile 12℃

Elezioni Conegliano 2012, come funziona il voto disgiunto

I coneglianesi, il 6 e 7 maggio 2012, sono chiamati a eleggere il nuovo sindaco. A Conegliano, che ha più di 15mila abitanti, si vota con il voto disgiunto: come funziona?

Redazione26 aprile 2012

Il 6 e 7 maggio 2012 in diciotto comuni della Marca si vota. Nei comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, come Conegliano, è previsto il voto disgiunto.

Il voto disgiunto consiste nel poter scegliere un candidato sindaco diverso da quello collegato con la lista prescelta.

Gli elettori riceveranno una scheda azzurra, riportante un rettangolo con il nome del candidato sindaco e, a fianco, i simboli della lista o delle liste che lo sostengono. Si può esprimere un solo voto di preferenza per un candidato sindaco e per un candidato alla carica di consigliere comunale, scrivendo nome e cognome sull’apposita riga stampa sulla destra del partito.

Si può votare tracciando un segno sul rettangolo in cui è scritto il cognome ed il nome del candidato prescelto. In questo caso il voto sarà attribuito solo al candidato sindaco.

Oppure si può tracciare un segno sul simbolo della lista prescelta: il voto andrà alla lista prescelta e al candidato sindaco cui la lista è collegata.

Infine, si può esprimere la propria preferenza tracciando un segno sul nome e cognome del candidato sindaco prescelto e sul simbolo della lista scelta, non collegata al candidato sindaco. È inoltre possibile esprimere il voto di preferenza per uno dei candidati della lista votata.

Annuncio promozionale

Nei comuni con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti, invece, non è possibile ricorrere al voto disgiunto e la preferenza espressa va al candidato sindaco e alla lista collegata.

Conegliano
amministrative

Commenti