mercoledì, 01 ottobre 15℃

Lo staff Monti parla veneto: Elisabetta Olivi probabile portavoce del Premier

Tra i candidati a portavoce del Premier in pole position c'è la trevigiana Elisabetta Olivi, figlia dell'ambasciatore Beniamino e già al fianco di Monti da anni

Redazione 24 novembre 2011

Potrebbe essere trevigiano il portavoce del nuovo Premier Mario Monti. Tra i papabili, infatti, c'è Elisabetta Olivi, 61 anni, figlia dell'ambasciatore trevigiano Beniamino Olivi, scomparso lo scorso febbraio a 85 anni, per trent'anni funzionario della Commissione europea a Bruxelles.

Elisabetta Olivi lavora già da anni al fianco del Presidente del Consiglio, sin da quando Monti era commissario europeo, e il padre Beniamino era molto amico del Capo di Stato Giorgio Napolitano. Laureata in Economia e Commercio all'Università Ca' Foscari, la Olivi ha iniziato la sua avventura romana il 16 novembre scorso, assistendo Mario Monti nella presentazione dei nuovi ministri al Quirinale. Elisabetta ha avuto modo di farsi apprezzare anche come capo del settore Affari politici della rappresentanza della Commissione europea in Italia e, in quanto esperta di politica di coesione comunitaria, è stata responsabile della Rete Europe Direct in Italia.

Quella della Olivi è una tradizione di famiglia. Il padre fu giudice a Milano dal 1950 al 1958, per poi passare al Ministero degli Affari esteri e far parte della delegazione italiana ai negoziati per i trattati del Mercato comune. Dal 1961 Beniamino Olivi è stato portavoce della Commissione europea e direttore dei servizi stampa, nel 1937 direttore generale e poi insegnante alla Sapienza di Roma, alla Sorbona di Parigi e a Padova. Il trisavolo di Elisabetta, Giuseppe, fu podestà di Treviso e il bisnonno Antonio cadde con le truppe di Manin.

Annuncio promozionale

Lo staff di Mario Monti, però, parla veneto anche grazie alla presenza di Federico Silvio Toniato, 36 anni, di Camposampiero (Padova), segretario dell'assemblea al Senato, il lizza per diventare sottosegretario.

Elisabetta Olivi
governo

Commenti