Comune di Treviso: esenzione Irpef con reddito inferiore a 15mila euro

La proposta della giunta Manildo dovrà essere approvata in consiglio comunale e prevede anche la gradualità dell'imposta in base al reddito

Esenzione per i cittadini con un reddito fino a 15mila euro e gradualità dell’imposta, con aliquote che vanno dalla 0,6 allo 0,8 a seconda dello scaglione. Questo in sintesi il sistema che il Comune di Treviso intende seguire per l’applicazione dell’addizionale comunale Irpef a partire dal 1° gennaio 2014.

La proposta della giunta Manildo, che per essere approvata dovrà passare al vaglio del consiglio comunale, costituisce un novità rispetto al passato: in precedenza l’aliquota prevista per tutti era dello 0,6, senza alcuna possibilità di esenzione e progressività dell’imposta in base al reddito. “Applicare la stessa aliquota per tutti i cittadini, senza tenere conto del reddito, sarebbe stato iniquo – dichiara l’assessore al bilancio Alessandra Gazzola – la proposta della giunta è in linea con le richieste provenienti da più fronti. Questa modulazione nell’applicazione dell’imposta nasce anche per andare incontro alle richieste arrivate dalle parti sociali, dai consiglieri comunali e dai cittadini – sottolinea Gazzola – con i quali condividiamo la necessità di rendere progressiva l’imposta”.

LA STANGATA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Esentati dal pagamento dell’imposta comunale saranno 23.758 trevigiani su 59.814, vale a dire un terzo del totale. "Con questa proposta diamo seguito a quanto dichiarato in campagna elettorale, vale a dire la necessità di far pagare le tasse secondo un principio di equità - dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo - Con l'esenzione per un terzo dei cittadini e l'applicazione progressiva dell'imposta compiamo un passo in avanti verso una Treviso più equa e più giusta che chiede ai suoi cittadini di contribuire non in maniera indiscriminata ma in base alle proprie possibilità".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Sequestrata dai Nas la casa di riposo “Home Claudia Augusta”

Torna su
TrevisoToday è in caricamento