"Manildo come Jack Sparrow", la Lega attacca la giunta di Treviso

E' Federico Caner, capogruppo Lega Nord in Regione, ad usare queste parole. Il comunicato è diffuso dallo stesso sito internet del Carroccio

“Teschi, bandiere e statue. Deposta la maglietta di SuperMan, il neo sindaco di Treviso Giovanni Manildo sembra essersi immedesimato in Capitan Sparrow, in lotta contro i simboli della passata amministrazione. Il sindaco dovrebbe rendersi conto, però, che non è in un cartone animato bensì a Ca’ Sugana, e che mentre lui cincischia la città va alla deriva”.

GENTILINI: "LE TRUPPE SOVIETICANTI MI HANNO RAPINATO LA CITTA'"

Con queste parole il capogruppo leghista in Regione, Federico Caner, commentando l’operato della nuova giunta trevigiana che decide di cancellare i teschi dagli incroci pericolosi. “Le lunghe vacanze marine del sindaco Manildo – prosegue Caner – non sono servite a far emergere una direttrice amministrativa che provveda alle esigenze della città più che a simbologie di superficie. L’unico che sembra rendersi conto delle esigenze reali è l’assessore Camolei, quando sostiene che la priorità sono i senza lavoro: dovrebbe però dirlo ai suoi compagni di giunta, che si occupano invece di statue, teschi agli incroci e bandiere. Comprendiamo che a Treviso non ci sia molto da sconvolgere, data l’operatività della passata amministrazione, ma ritengo comunque che i soldi spesi per cancellare i teschi dall’asfalto potessero essere impiegati per manutenzioni stradali serie”.

LA LEGA IN DIFESA DEL TIRAMISU'

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Lungi da me dare suggerimenti alla giunta – conclude Caner -, ma i cittadini da giorni sono costretti a ripulire da animali ed erbacce le aiuole pubbliche, come accade a San Giuseppe e a Santa Bona. I cestini del centro straripano di immondizia, segno inequivocabile di una trascuratezza indecorosa per la nostra città. Purtroppo anche belle idee come quella di promuoverci a culla del tiramisù, vengono stroncate anche se ne sono del tutto evidenti i benefici economici per i commercianti. Poi ci si occupa di astruserie senza senso, degne più di Capitan Sparrow che di un sindaco. Manildo prenda in mano l’amministrazione creativa messa in piedi dai suoi assessori e finalmente provveda alle reali esigenze della città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

Torna su
TrevisoToday è in caricamento