Campus H-Farm: Corazzari, "Il comune non ha mai inviato un progetto in Regione"

"Mi auguro che il comune di Roncade non stia in realtà temporeggiando per motivi comunque non noti alla Regione" afferma l'assessore regionale Corazzari

Foto da profilo ufficiale di Facebook dell'assessore Corazzari

RONCADE “La Regione non può attivare assolutamente nulla senza il formale assenso del comune e il comune di Roncade non ha inviato in Regione nessun progetto. Conseguentemente non è possibile dare avvio ad alcun procedimento”. Con queste parole l’assessore regionale all’urbanistica Cristiano Corazzari risponde al sindaco di Roncade in merito alla prospettiva di realizzazione di un campus da parte dell’azienda H-Farm.

“Ho fatto fare approfondite verifiche dagli uffici – aggiunge Corazzari – dalle quali è emerso che la Regione è in possesso di una copia del progetto trasmessa da H-Farm anche ai comuni interessati. Tuttavia mancano le opere che il comune di Roncade intende richiedere, ma che non ha ancora compiutamente esplicitato. La volontà del comune di Roncade non è emersa chiaramente neppure in alcuni incontri che si sono svolti tra proponente, comuni e tecnici regionali”.

“In altre parole – prosegue l’Assessore regionale – i rappresentanti del comune di Roncade non hanno mai manifestato il loro assenso o dissenso, né hanno precisato quali siano le opere ritenute indispensabili per condividere il programma. Mi auguro – conclude Corazzari – che il comune di Roncade non stia in realtà temporeggiando per motivi comunque non noti alla Regione. E’ bene sia chiaro che, in base all’articolo 32 della legge regionale sulla programmazione, è indispensabile che ci sia l’assenso del comune perché la Regione possa prendere in carico il progetto che, in caso contrario, non può procedere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento