Incendio alla sede degli Alpini, Zaia: "Dolo sarebbe gravissimo"

Anche il governatore della Regione ha manifestato la propria solidarietà all'Ana di Susegana, dove lunedì notte un rogo ha distrutto la loro sede

Bisogna fare subito chiarezza su quanto successo a Susegana perché se si trattasse di un incendio doloso sarebbe gravissimo e lascerebbe esterrefatti". Come il presidente della Provincia, anche il governatore della Regione, Luca Zaia, ha espresso la propria solidarietà agli Alpini di Susegana, la cui sede è stata distrutta da un rogo, la notte tra domenica e lunedì.

"Danneggiare una sede degli alpini significa ferire un’intera comunità - ha proseguito Zaia - Sono certo che le forza dell’ordine faranno, con la consueta competenza, tutti gli accertamenti del caso per far luce su questo episodio.”

Sono vicino agli alpini di Susegana – ha ribadito il governatore – che hanno visto la loro baita ridotta in brandelli, ma non si abbattono dimostrando ancora una volta di che pasta sono fatte le penne nere pensando già alla ricostruzione e alla festa del ventennale del prossimo settembre. Siete i primi ambasciatori della tenacia, della forza di volontà e della determinazione tipica dei veneti che non si fermano davanti alle difficoltà”.

Come sempre siete un esempio per tutti e, in particolare per i più giovani, che dal vostro comportamento possono sicuramente trarre un insegnamento importante. Le nostre comunità hanno da sempre con gli alpini un legame speciale e lo testimonia anche il fatto che alla guida dell’Ana nazionale ci sia un veneto”.

“Sono certo - ha concluso Zaia – che episodi come questi non riusciranno ad indebolire gli alpini che, da anni, sono i nostri angeli custodi garantendo un supporto importante alla comunità ed facendosi trovare sempre pronti ed in prima file nelle situazioni di emergenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Anabolizzanti e droga dello stupro: arrestati agente di commercio e culturista

Torna su
TrevisoToday è in caricamento