Incrocio "del Baston": a Ponzano Veneto continua la battaglia del Comitato Zona Nord

"Siamo in attesa delle opere, promesse dalla Provincia, di sfoltimento della vegetazione e sistemazione della segnaletica che dovevano essere già realizzate lo scorso fine agosto"

"Il Comitato Zona Nord è allibito di fronte alla troppa enfasi riservata alle modifiche della viabilità presso l'incrocio di villa Minelli. Siamo convinti dell'importanta di una collaborazione fattiva tra le diverse rappresentanze politiche per gestire al meglio questa problematica, ma noi del Direttivo non ci aspettavamo che si desse così tanta visibilità ad un incrocio dalla pericolosità marginale, mentre un annoso e mal vissuto problema come l'incrocio al Baston continua ad essere snobbato o evitato dalla nostra politica locale" - dichiara il Presidente del Comitato Zona Nord, Christian Zanatta - Immaginiamo che un progetto come quello a Ponzano, a costo zero per l'amministrazione e che rappresenta una splendida cornice da ammirare per chi arriva a Ponzano, rappresenti un'impresa molto più semplice da realizzare...però un impegno da tutti i fronti sul tema del 'Baston' farebbe sentire i residenti di Zona Nord meno cittadini di serie B!".

"Riteniamo inoltre che le proposte della Provincia sulle modifiche alla viabilità dell'incrocio al Baston, con gli obblighi di svolta a destra dalle laterali della provinciale Postumia, siano un espediente per spostare il problema dell'attaversamento in quel pericoloso tratto, che obbliga i residenti (e non) a lunghi percorsi alternativi, estendendo il problema a via Talponera e in zona S. Antonio, creando ulteriori pericoli per chi vi transita - continua Zanatta - Rimaniamo ancora in attesa delle opere, promesse dalla Provincia, di sfoltimento della vegetazione e sistemazione della segnaletica in prossimità di tale incrocio, che dovevano essere già realizzate lo scorso fine agosto...Col nuovo anno il Direttivo CZN, in collaborazione col Comitato Ponzano, invita tutte le forze politiche locali rappresentate a partecipare ad un incontro aperto al pubblico, per discutere assieme su una collaborazione fattiva e scevra di interessi politici, atta a trovare una vera soluzione a questo problema. Questo è un problema che riguarda tutti nel territorio!".

380687cc-e582-4d2c-b21e-bb4724b46749-2

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento