Incrocio pericoloso in strada Sant'Angelo: approvata la mozione del consigliere Acampora

Acampora aveva presentato il progetto in Consiglio Comunale già in data 27 ottobre dove era stato approvato all'unanimità da tutta l'assemblea. Ad oggi però nulla sembra essere cambiato

TREVISO L'incrocio tra strada Sant'Angelo e via Papa Leone III risulta essere un crocevia molto pericoloso dove per gli automobilisti in uscita dalla strada chiusa risulta difficile immettersi in quella principale a causa di una scarsa visibilità. Inoltre è evidente che le automobili che procedono da strada Sant'Angelo in entrambi i sensi non rispettano il limite di 50 km orari e questo rende ancora più insicuro quell'attraversamento soprattutto per i pedoni. 

Il fatto che lungo via Papa Leone III ci sia la Chiesa del quartiere, la Pro Loco, l'accesso alla GreenWay e la sede di altre associazioni è rilevante perchè in particolari giorni della settimana sulla strada vi è un traffico piuttosto intenso sia in entrata che uscita. Sollecitato da centinaia di cittadini, nell'ottobre 2016 il consigliere Davide Acampora ha presentato all'amministrazione comunale un progetto di semaforo intelligente che scattava quando la velocità sulla strada principale superava i limiti consentiti ma anche a chiamata per i pedoni, allegando una raccolta firme con più di 200 sottoscrizioni portata avanti nel quartiere durante il mese di settembre e ottobre dello stesso anno.

Successivamente, Acampora ha presentato il progetto in Consiglio Comunale in data 27 ottobre dove è stato approvato all'unanimità da tutta l'assemblea. Ad oggi però nulla sembra essere cambiato. "Ho più volte cercato di contattare l'assessore Michielan e la Mobility manager Mingardo (ai quali ho fornito anche un calendario degli eventi della Pro Loco) ed ogni volta mi hanno sempre liquidato con delle scuse, temporeggiando alle mie richieste" dichiara Acampora in un comunicato rivolto alla stampa. "Ovviamente, potrei anche comprendere i motivi politici "dell'affossamento" del progetto, però sono convinto che situazioni come queste debbano essere risolte prescindendo dall'appartenenza partitica per concentrarsi sull'interesse dei cittadini.  Ora mi chiedo, visto che il Sindaco ha annunciato in pompa magna l'arrivo di fondi per i quartieri vantandosi ieri per la messa in sicurezza dell'incrocio di fronte alle scuole di Canizzano, quando ha intenzione di pensare anche a questo incrocio  che si trova sulla stessa direttrice? Quando ha intenzione di far rispettare la volontà del consiglio comunale unanime? In qualità di consigliere proponente del progetto desidero una risposta chiara, perché i cittadini mi chiedono lo stato di avanzamento dei quella proposta". 

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

Torna su
TrevisoToday è in caricamento