Giunta di Loria senza quote rose, opposizioni all'attacco

Il nuovo sindaco Simone Baggio è finito nel mirino della lista "Lavorare Insieme": non rispettata la legge. Leggi la lettera

Il sindaco Simone Baggio

Nel corso del Consiglio Comunale di mercoledì 12 giugno, il Sindaco Simone Baggio ha concretizzato quanto annunciato ai giornali in merito alle nomine di giunta: in tale sede la lista Lavorare Insieme ha evidenziato le forti irregolarità presenti nella nomina degli assessori che costituiscono la nuova giunta. Appare evidente agli occhi di tutti come si sia contravvenuto alla norma relativamente alla Parità di Genere con la mancanza della designazione del secondo assessore donna. Infatti per i comuni sopra i 3000 abitanti la legislazione prevede che nessuno dei due sessi possa essere rappresentato in misura inferiore al 40% come nel caso di Loria. La lista Simone Baggio Sindaco ha avuto quattro candidate donne elette, una di queste è stata nominata Assessore, mentre le altre hanno manifestato la rinuncia. Non sono stati resi pubblici avvisi e o manifesti per la ricerca di un Assessore donna, a parte forse le sodali del Sindaco, fatto che per un Comune come Loria rappresenta un forte passo indietro per quanto riguarda la rappresentatività della comunità. Per di più il Sindaco ha deciso di nominare un Assessore esterno maschio, non a caso esponente politico primo tra i non eletti che i cittadini stessi avevano deciso di non votare, senza prendere in considerazione rappresentanti del mondo femminile che avrebbero permesso, oltre che rispettare la legge 56/2014, anche garantire in Giunta la presenza di più donne. Fa specie poi vedere come il Sindaco abbia delegato un Consigliere donna proprio alle Pari Opportunità, quando quest’ultima ha rinunciato ad assumere la carica di Assessore: con la nuova Amministrazione di Loria i cittadini non potranno valutare il ruolo fattivo delle donne candidate Consigliere del gruppo di maggioranza. Il gruppo consiliare “Lavorare Insieme” segnalerà le irregolarità e le mancate osservanze di legge al Prefetto di Treviso, alla Consigliera Regionale alle Pari Opportunità e al Garante regionale dei Diritti della Persona.

I consiglieri di Lavorare Insiemo Alessia Andreola, Erika Bordignon, Roberto Porcellato e Antonio Donazzolo

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento