Manutenzione delle strade comunali: a Preganziol assegnati ben 100mila euro

Il denaro dovrà essere speso entro maggio e alcuni esponenti politici locali hanno già proposto alcune modalità di investimento, prima di tutto la sicurezza stradale

Nella giornata di venerdì il capo del dipartimento per gli affari interni e territoriali del ministero dell’Interno ha decretato l’attribuzione di contributi per la realizzazione di investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale, nel limite complessivo di 394,49 milioni di euro, per l’anno 2019 ai Comuni aventi popolazione fino a 20.000 abitanti. Nell’allegato A del decreto al numero 200 c’è Preganziol, Comune al quale sono stati assegnati 100.000 euro da spendere entro maggio di quest’anno.

"Noi consiglieri di opposizione - dichiarano Dino Vecchiato e Michele Scilla di Impegno Comune Preganziol e Valeria Salvati della Lega Nord - alla luce anche dei recenti fatti accaduti sul Terraglio (la morte della giovane ragazza all’incrocio a San Trovaso) chiediamo all’Amministrazione comunale che questi soldi vengano destinati immediatamente alla sicurezza stradale. Due sono i punti critici da porre subito in sicurezza per i cittadini che risiedono nel territorio di Preganziol e che utilizzano la Statale: sono l’incrocio a San Trovaso e l’incrocio a Sambughè. Questi due punti di intersezione ogni giorno hanno un duplice problema da affrontare: quello delle auto e quello dei pedoni. A San Trovaso sicuramente prevale quello dei pedoni dove va rivisto e qualificato l’attraversamento pedonale per mettere una volta per tutte in sicurezza chi prende o scende dai mezzi pubblici. Basterebbe, e questo solo per iniziare, che nel passaggio pedonale a ridosso del semaforo di San Trovaso il pulsante di chiamata di attraversamento funzionasse a tutte le ore ed anche a semaforo lampeggiante".

"Per quanto riguarda invece Sambughè è oramai cronica la situazione delle auto che devono uscire dalla frazione soprattutto al mattino: si creano lunghe code per mancanza di semaforo e di corsie preferenziali di imbocco per girare verso Mestre. Inoltre, anche qui, sussiste il problema dei pedoni, soprattutto studenti, che devono attraversare la strada per prendere i mezzi pubblici. Chiediamo quindi con forza a questa Amministrazione che si confronti immediatamente con l’Anas e spenda questi soldi per la sicurezza stradale, poiché è una problematica reale e quotidiana per i cittadini di Preganziol" chiosano i tre esponenti della politica locale.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

  • Palazzetto da intitolare a Sara Anzanello: l'opposizione abbandona l'aula

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento