Mogliano Veneto ai Bison: Edoardo assume nuove deleghe, Stefano entra in Consiglio

Il Consigliere Edoardo Bison: «Ringrazio il sindaco per la fiducia datami, per me è un onore poter contribuire al bene della comunità»

Nella mattinata di sabato il sindaco del Comune di Mogliano Veneto, Davide Bortolato, ha conferito al Consigliere comunale Edoardo Bison specifica delega per attività di studio e collaborazione con gli Assessori Giuliana Tochet (con delega alle Politiche sociali) e Martina Cocito (con delega alle Politiche educative), con riferimento ai seguenti ambiti:
• definizione di politiche e progetti di cittadinanza attiva giovanile;
• sviluppo di iniziative giovanili finalizzate a incentivare percorsi di autonomia e di responsabilità.

Il sindaco, infatti, ai sensi dell’art. 30 dello Statuto comunale può delegare ai Consiglieri comunali approfondimenti e/o studi su determinati argomenti specifici. Il Consigliere delegato non ha poteri di amministrazione o di firma, ma un importante compito di supporto agli assessori su specifiche tematiche. «Auguro un buon lavoro al Consigliere Bison, sono sicuro che è la persona più adatta per supportare l’Assessore Tochet e Cocito per quanto attinente alle tematiche relative alle Politiche giovanili, poiché Bison, oltre a essere il Consigliere comunale più giovane seduto in Consiglio, è anche molto attivo nella vita sociale giovanile in città». Questo l’augurio del primo cittadino, Davide Bortolato, al Consigliere Edoardo Bison, che ha risposto: «Ringrazio il sindaco per la fiducia datami, per me è un onore poter contribuire al bene della comunità. Auspico grande collaborazione con le varie associazioni e realtà presenti sul territorio, per poter dar vita ad un percorso comune che coinvolga il maggior numero di giovani moglianesi».

STEFANO BISON SOSTITUISCE LARA GROSSELLE IN CONSIGLIO
«Riprendo dopo diversi anni la mia attività di consigliere comunale e rifletto su ciò che cambiato nell’approccio politico rispetto ai primi anni 2000. Assistiamo a una campagna elettorale permanente su tutti i livelli, dall’Ente Locale, alla Regione per non parlare del Parlamento. Movimenti e partiti sono sempre alla ricerca spasmodica di visibilità, di facile consenso, di una purezza politica paradossalmente inseguita con metodi sleali se non con l’inganno, complici i social media che amplificano all’ennesima potenza qualsiasi balordaggine. Piazza Civica non cadrà nella tentazione di trovare un nemico, di scagliarsi contro di lui, di generare post giudicando il suo comportamento. Parleremo di quello che facciamo, quindi faremo, consapevoli che chi amministra si deve basare su normative oltre che sul buon senso. Abbiamo un programma ricco e motivante. Con l’impegno del sindaco Davide Bortolato, del nostro Vice sindaco Giorgio Copparoni e di tutta la maggioranza, ci toglieremo grandi soddisfazioni. Gran parte della nostra campagna elettorale si è concentrata sulla riqualificazione degli impianti sportivi e sulla realizzazione di una nuova piscina, ma sono nostre priorità anche nuovi percorsi ciclabili, nuove aree verdi, più parcheggi, la diffusione della mobilità elettrica, la riduzione delle emissioni inquinanti, oltre alle deleghe già in capo a Giorgio Copparoni (Cultura, Turismo e Attività Produttive) che con grande tenacia e professionalità sta già rivitalizzando. Ringrazio Lara Grosselle per il suo impegno in questi primi mesi di mandato e le auguro un in bocca al lupo per i suoi prossimi obbiettivi. Per ciò che mi riguarda, porterò il contributo di Piazza Civica e le mie competenze tecniche in Consiglio e nelle Commissioni, da civico come sempre nel passato (2001 e 2006)».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento