I carico scarico diventano disco orario: massimo 20 minuti di sosta

Il piano parcheggi potrebbe essere approvato già il 9 luglio e prevede anche la conversione dei parcheggi delle farmacie a sosta oraria

Il vicesindaco di Treviso Roberto Grigoletto e le associazioni di categoria si sono incontrati giovedì mattini per discutrere sul nuovo piano parcheggi annunciato dalla giunta comunale.

Alla base del nuovo piano parcheggi la riconversione degli stalli carico scarico che dovranno essere convertiti in parcheggi a disco orario e destinati a soste brevi: 20 minuti al massimo.

A monitorare la durata della sosta gratuita saranno dei sensori, del tutto simili a quelli già utilizzati per quella a pagamento. Un sistema che verrà utilizzato anche per i parcheggi delle farmacie talvolta usati impropriamente come sosta gratuita anche per l'intera giornata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'esame della giunta, che potrebbe approvare la delibera già nella prossima seduta di martedì 9 luglio, 50 stalli a disco orario situati tra Piazza Duomo, Viale Cadorna, Corso del Popolo, via Toniolo e Borgo Cavour. Aree e vie della città delle quali il vicesindaco ha discusso con le stesse associazioni di categoria: “Abbiamo deciso di incontrarci tra qualche mese per verificare l'efficacia del progetto o se, al contrario, ci sarà la necessità di apportare delle variazioni”, dichiara il vicesindaco. “Sto pensando di elaborare un protocollo, da concordare con i vigili, per riorganizzare gli stalli di sosta in alcuni luoghi per facilitare le operazioni di pronto intervento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento