Villorba: Lega e Cinque Stelle ai ferri corti, consiglio comunale paralizzato

Il segretario del Partito Democratico di Villorba, Pasquale Scarcia, critica ancora l'operato di Lega e Cinque stelle colpevoli, a suo dire, di perdersi in inutili scaramucce

«A  Villorba il sindaco Serena attacca la presidente del consiglio comunale, candidata sindaco 5 Stelle alle passate elezioni del 2016, mentre a Roma tra i due esponenti della maggioranza fioccano apprezzamenti e baci. La Lega Nord non supporta il voto di sfiducia, rimarcando che la maggioranza del sindaco Serena sia legata al solo voto di Dussin».

E' questa l'analisi fatta da Pasquale Scarcia, segretario del circolo Pd a Villorba che prosegue il suo intervento con queste parole: «Come Partito Democratico proponiamo interpellanze su temi molto attuali, alle quali viene data  risposta  frettolosa, parziale e al solo scopo di pubblicità. Risposte come  “stiamo vedendo”, “stiamo studiando”, “stiamo pensando”. Mentre in realtà a Villorba non vi è nulla di programmato e pianificato per non parlare di finanziato. La posizione dei 5 Stelle poi ha del surreale - prosegue Scarcia - Il consigliere Zanatta mi accusa di essere un coautore  di  questa mozione  di  sfiducia. Ridicolo immaginare la cosa, ma la lungimiranza non si addice a taluni, visto che non ho mai parlato di sfiducia al presidente e il “non voto” della consigliera Callegari lo ha dimostrato espressamente. Restano   atteggiamenti incomprensibili che devono essere giustificati da prove certe, altrimenti sono soltanto parole al vento, peraltro rispondenti all’approccio politico dei 5 Stelle: accusare l’avversario quando si è sotto i riflettori. Due Consigli monopolizzati da questa discussione, un terzo che vedrà l’elezione del nuovo presidente, il ricorso che porterà via energie ai contendenti. E Villorba merita tutto questo? Non sarebbe opportuno utilizzare tempo e risorse per migliorare la vita quotidiana dei nostri cittadini? Ci  sono  temi importantissimi  da  affrontare - conclude Scarcia - Pedemontana,  viabilità,  sociale, ambiente, inquinamento e molto altro ancora. Ma tutta l’energia continua a essere dissipata in questo teatrino di astio personale. Sono contento che il Partito Democratico di Villorba abbia seguito l’indicazione di non schierarsi in questo tipo di azione politica inutile e a dir poco  controproducente, anzi di rimarcare il distacco dalla politica fatta di risse e di accuse, piuttosto che di proposte e di azioni proposte in consiglio comunale per migliorare il benessere della nostra comunità». 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cadavere nel Piave: ipotesi imprenditore scomparso

  • Attualità

    Pubblicità della concessionaria "Negro" censurata: per l'algoritmo di Facebook è razzismo

  • Attualità

    Famiglia trevigiana compra mille quintali di alberi colpiti dal maltempo

  • Attualità

    Accordo con le università: a Treviso 200 studenti Erasmus

I più letti della settimana

  • I proprietari lasciano: la Gigia è in vendita

  • Ragazza aggredita da tre uomini nel parcheggio del supermercato

  • Schianto nella notte sulla Pontebbana, grave un 18enne

  • Addio Home Festival: Treviso lo rimpiazza con il "Core Festival"

  • Si ubriaca prima di entrare in classe, insulta la prof e collassa

  • Natale a Treviso: c'è anche la sorella di Chiara Ferragni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento