domenica, 21 settembre 19℃

Comunicato stampa

Patto dei sindaci: la Provincia di Treviso scrive ai Comuni

Comunicato -  
Ufficio Stampa Provincia di Treviso 13 aprile 2012

“L’Amministrazione Provinciale di Treviso ha intrapreso, da qualche tempo, l’iter per il proprio accreditamento come 'centro di supporto' per l’iniziativa Patto dei Sindaci. Il traguardo è la firma di una specifica convenzione con la Direzione Generale dell'Energia (DG ENER) della Commissione Europea - spiega l’iniziativa l’assessore provinciale all’Ambiente, Alberto Villanova – Fin dal primo incontro grande interesse e collaborazione sono arrivati dai sindaci della provincia. Una grande testimonianza di attenzione e sensibilità verso il territorio. Dopo il primo incontro a fine gennaio, ora ci ritroveremo a maggio per discutere ulteriormente delle fasi dell’iniziativa e per firmare il protocollo d’intesa per la partnership che porterà alla firma dell’accordo con la Commissione Europea. Ricordo che anche le indicazioni provenienti dal Bruxelles, circa l’adesione all’iniziativa, ci suggeriscono e incoraggiano l’unione di più Comuni di una stessa provincia nell'applicazione di questi progetti, per rendere più significativi, in termini di dimensione territoriale, l’intento e la volontà di rispettare l’obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra nocivi del 20% entro il 2020, come previsto dalla strategia 20-20-20 dell’Unione Europea. Quindi continuiamo sulla strada già intrapresa da alcune delle nostre amministrazioni locali nella condivisione delle azioni”.

OBIETTIVI DEL PATTO- La mobilità pulita, la riqualificazione energetica di edifici pubblici e privati e la sensibilizzazione dei cittadini in tema di consumi energetici rappresentano i principali settori sui quali si concentrano gli interventi delle città firmatarie del Patto.

E il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, sottolineando l'importanza del ruolo attivo e dell'impegno da parte degli enti locali, ricorda “quanto sia fondamentale per la qualità della vita, proprio in questo periodo, continuare a promuovere la bioedilizia, l’uso di energie rinnovabili, anche e soprattutto nei luoghi pubblici e sulle scuole, una mobilità sperimentale eco-sostenibile. Come Provincia abbiamo già esperienza in questo ambito, dato il coinvolgimento di ben 15 Comuni nel progetto europeo “Manergy” collegato all’ambiente”.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday