Colli Asolani, la Regione finanzierà la manifestazione Centorizzonti 2013

Palazzo Balbi sottoscriverà un accordo con il Comune di Altivole, capofila della rete culturale dei Colli Asolani. Il progetto prevede tutta una serie di eventi che coinvolgeranno i Comuni dell'area

La Regione collaborerà alla realizzazione del progetto Centorizzonti 2013 - Teatro danza musica. Palazzo Balbi firmerà infatti un accordo di programma con il Comune di Altivole come capofila della rete culturale dei Colli Asolani.

“L'obiettivo – ha spiegato il vicepresidente e assessore alla cultura Marino Zorzato – è di sostenere questa iniziativa nella cornice più generale del dialogo che la Regione vuole alimentare con le amministrazioni locali in una materia, la cultura, che è espressione dello spirito delle nostre comunità e che può rappresentare uno stimolo allo sviluppo anche materiale in una fase di crisi economica come quella attuale. La base di questa interrelazione sono la qualità delle iniziative culturali e l’ottimizzazione delle risorse disponibili, delle quali l’accordo di programma rappresenta lo strumento formale di sintesi e attuazione”.

Il progetto Centorizzonti 2013, prevede una programmazione di eventi di arte scenica dal vivo, articolata in nove spettacoli, rappresentati siti più suggestivi e caratteristici del territorio asolano. L’iniziativa è stata proposta formalmente dal Comune di Altivole, capofila della rete culturale dei Colli asolani che coinvolge altri cinque comuni: Asolo, Castelcucco, Cornuda, Maser e Possagno.

L’idea è nata nel 2003 per iniziativa dell’Associazione Culturale Echidna, sviluppandosi e arricchendosi sempre di più, tanto che le ultime sette edizioni hanno coinvolto circa 20mila presenze provenienti da tutta la regione.

Nel corso di quest’anno è stato firmato un Protocollo d’intesa per il triennio 2013-2015 fra i Comuni della rete per promuovere in forma coordinata il progetto “Centorizzonti teatro, musica, danza della rete dei comuni dei colli asolani”.

Il programma 2013 coinvolgerà luoghi molto particolari, dal Teatro Duse di Asolo al borgo recuperato e dotato di auditorium di Altivole; dalla Chiesa del 1200 di S.Lucia di Castelcucco, al Teatro Giovanni XXIII di Cornuda, dall’edificio industriale dell’azienda Zalf di Maser, alla preziosa Villa palladiana Barbaro di Maser fino al Tempio Canoviano di Possagno, offrendo visibilità alle ricchezze ambientali e architettoniche del territorio.

Il cartellone comprende, tra gli altri, lo spettacolo “Pinocchio” di Babilonia Teatri, Giuliana Musso con “La fabbrica dei preti”, Marta Cuscunà con “La semplicità ingannata”. A conclusione della programmazione Antonella Ruggero in concerto.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta con la moto contro un'auto, muore un 40enne

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento