Polemiche nel pievigino: "Teppisti sulle linee MOM: dov’è l’Amministrazione Soldan"?

Dopo il caso dell'autista picchiato due volte in meno di un'ora sulla linea Conegliano-Pieve di Soligo, ecco le proteste di La Tua Pieve, Lega Nord e Forza Pieve

PIEVE DI SOLIGO Il Gruppi politici La Tua Pieve, Lega Nord e Forza Pieve hanno espresso in questi giorni la loro totale delusione riguardo alle dichiarazioni dell’Assessore Roberto Menegon, in Consiglio comunale martedì 27 dicembre, quando aveva asserito come il suo operato e quello della maggioranza avesse portato alla scomparsa degli episodi di teppismo avutisi negli scorsi mesi e riferiti, in particolar modo, a quanto successo a bordo dei trasporti pubblici nella tratta tra Conegliano e Pieve di Soligo.

"E’ di questi giorni la notizia che, invece, il problema non è affatto risolto ma, anzi, elevato a livello della recrudescenza del fenomeno. Tutto ciò deve far pensare che le iniziative intraprese dall’amministrazione di Vivere Pieve non stanno dando alcun risultato e che, forse, gli atteggiamenti irriguardosi, che denotano sempre più spesso una malcelata arroganza e superiorità,  sono il risultato di una amministrazione che, non riuscendo a fornire alcuna risposta ai quesiti e problemi di interesse pubblico posti, nasconde  la propria incapacità a trovare soluzioni attraverso il discredito delle persone e del loro operato" hanno dichiarato i vertici dei tre movimenti politici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' importante - continua Gianantonio Spinelli - che famiglia, scuola ed istituzioni facciano fronte comune per cercare di sviluppare una coscienza di legalità, di rispetto e di senso civico nei nostri giovani. E’ fondamentale una condivisione di azioni, nella sfera di propria competenza, che dia ai giovani lo stesso segnale, perseguendo gli stessi obiettivi nella medesima direzione. Anche l’atteggiamento nei confronti dei furti nelle abitazioni del territorio pievegino, che non propone alcuna soluzione, anzi sottovaluta il fenomeno, affermando di aver risolto il problema sviluppando una coscienza nei cittadini che, ora, segnalano alle forze dell’ordine quando vedono che ci sono furti in atto. Le opposizioni La Tua Pieve, Lega Nord e Forza Pieve hanno, a più riprese, proposto di ripristinare il controllo notturno e la convenzione con istituti di sorveglianza privata, che in passato hanno dato ottimi risultati per la copertura integrata alle forze dell’ordine già presenti nel territorio pievegino. Basti pensare che il costo annuale di questo servizio è notevolmente inferiore agli oltre 10mila euro spesi dall’amministrazione Soldan per piantumare, nelle aiuole di piazza Vittorio Emanuele II, delle piante di rosmarino. Invece di tutto questo quindi,  attaccano il volontariato e chi si prodiga per esso!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento