Union Pro, Preganziol subalterna a Mogliano

La polemica del gruppo consiliare "Impegno Comune Preganziol" sui rapporti tra il Comune e la società di calcio cittadina

Raffaele Freda

Nell’ultimo mese, Lorenzoni, il Presidente dell’Union Pro, la squadra di calcio di Preganziol e Mogliano ha manifestato le proprie preoccupazioni in riferimento alle condizioni economiche societarie. Tuttavia l’Union Pro ha provveduto entro i termini previsti all’iscrizione delle squadre ai rispettivi campionati ma resta in piedi l’ipotesi di costituzione di un Consorzio che partecipi ai costi della società. All’incontro tenutosi a Mogliano il 13 luglio ha partecipato il Sindaco Galeano e tra il pubblico c’era anche il consigliere di opposizione Raffaele Freda, il quale a nome del gruppo Impegno Comune, insieme alla collega Simonetta Trabucco, ha presentato un’interrogazione sui rapporti tra l’Union Pro ed il Comune di Preganziol.

Freda commenta così: «Di fronte alle difficoltà della società Union Pro si è ribadito più volte che l’amministrazione che si occuperà della questione sarà quella di Mogliano, in particolare nella persona dell’assessore Pavan. Tuttavia l’Union Pro è anche la squadra di Preganziol, ci vedo del disimpegno da parte dell’amministrazione nonostante in occasione del primo Consiglio Comunale lo stesso Galeano abbia detto che Preganziol sullo sport sia molto indietro rispetto a tutti i parametri del C.O.N.I. ma le perplessità non si esauriscono qui. Vorremmo capire quanti sono i tesserati preganziolesi sui circa 350 dell’Union Pro poiché si dovrebbe giustificare una spesa di circa 40 mila euro per il rifacimento degli spogliatoi del campo di Frescada Ovest. A tal proposito abbiamo domandato al Sindaco anche sulla base di quale accordo l’Union Pro utilizzi gli impianti sportivi della città, si tenga a mente che la società fa selezione dei giocatori, quindi sono molti i ragazzi di Preganziol che non possono giocare nella squadra cittadina».

La Consigliera Simonetta Trabucco concorda e si accoda: «Vorremmo capire quali sono e se ci sono delle richieste che la società ha rivolto al Comune, la questione è stata gestita solamente sui giornali mentre non è stata proferita una sola parola in Consiglio Comunale o nella Commissione competente».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

  • Malattia incurabile, farmacista perde la vita a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento