Insulti razzisti, Said Chaibi denuncia Gentilini e la Lega Nord

Il neo consigliere comunale insieme all'avvocato Pretty Gorza dichiarano guerra al Carroccio a causa di alcune offese a sfondo razzista

Said Chaibi e Pretty Gorza sono pronti a denunciare Giancarlo Gentilini, la Lega Nord e il portale www.tuttiicriminidegliimmigrati.it.

Lo hanno dichiarato martedì pomeriggio i due neo consiglieri comunali, a causa dei continui insulti razzisti subìti da Chaibi dal periodo di campagna elettorale ad oggi.

Said Chaibi, 22enne di origini marocchine, aveva subìto alcuni attacchi da parte della Lega Nord, soprattutto per le sue argomentazioni sulla libertà di culto e un’ipotesi di apertura di moschee in città. Il Carroccio aveva risposto con alcuni volantini e con offese mediante i social network.

Said Chaibi chiude ogni ulteriore polemica e si dichiara pronto a seguire le vie legali per porre fine agli insulti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento