Insulti razzisti, Said Chaibi denuncia Gentilini e la Lega Nord

Il neo consigliere comunale insieme all'avvocato Pretty Gorza dichiarano guerra al Carroccio a causa di alcune offese a sfondo razzista

Said Chaibi e Pretty Gorza sono pronti a denunciare Giancarlo Gentilini, la Lega Nord e il portale www.tuttiicriminidegliimmigrati.it.

Lo hanno dichiarato martedì pomeriggio i due neo consiglieri comunali, a causa dei continui insulti razzisti subìti da Chaibi dal periodo di campagna elettorale ad oggi.

Said Chaibi, 22enne di origini marocchine, aveva subìto alcuni attacchi da parte della Lega Nord, soprattutto per le sue argomentazioni sulla libertà di culto e un’ipotesi di apertura di moschee in città. Il Carroccio aveva risposto con alcuni volantini e con offese mediante i social network.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Said Chaibi chiude ogni ulteriore polemica e si dichiara pronto a seguire le vie legali per porre fine agli insulti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Sequestrata dai Nas la casa di riposo “Home Claudia Augusta”

  • Club 27 chiuso "per ignoranza", i titolari: «Rispettate le regole»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento