Servizi Sociali Associati, è scontro tra le amministrazioni di Villorba e Ponzano

Il sindaco villorbese Marco Serena: «Mi dispiace che i commenti da bar dell'Amministrazione ponzanese si trasformino in news e mi dispiace ancor di più per i cittadini che ci rimettono»

«La Convenzione per i Servizi Sociali Associati studiata da sei Comuni, non era e non è un gioco di ruolo dove ci si orienta in un immaginario sviluppato all’interno della mente di ciascun giocatore o in qualche segreta stanza, ma è il frutto di un lungo percorso di studio, meditato e condiviso tra persone, amministratori e tecnici di esperienza, che avrebbe consentito di migliorare il servizio ai cittadini e ridurre i costi delle amministrazioni. Un concetto chiaro, lapalissiano, che ho già espresso - dice Marco Serena, sindaco di Villorba - lo scorso luglio per rispondere al sindaco di Ponzano Veneto, da dove ancora oggi si continuano a lanciare infondate considerazioni e sgradevoli dardi nei confronti di tutti coloro che hanno lavorato di comune accordo per la Convenzione sui Servizi Sociali Associati: salvo poi dover chiedere soccorso a Spresiano per gli stessi servizi, producendo un testo di cornice e privo di contenuti, senza aver nemmeno tentato di proporre eventuali modifiche alla Convenzione studiata dai 6 Comuni».

«Oggi, ancora, si leggono considerazioni dell'Amministrazione di Ponzano riguardo altra Convenzione recentemente sottoscritta dalle Amministrazioni di Villorba o Povegliano, che dimostrano ancora una volta che al di là del Giavera o la documentazione di cui si parla non l’hanno mai letta (o hanno fatto finta di non leggerla) o non la comprendono. La precipitosa fuga ponzanese dal lavoro svolto con impegno dai soggetti, amministratori e funzionari comunali, coinvolti nella stesura della Convenzione sembra inoltre rappresentare sia una mancanza d’interesse per i servizi sia un evidente timore di cadere sotto le “grinfie” di Villorba. Capisco che diciotto anni di continuata esperienza monocolore alla guida di un'Amministrazione Comunale strutturata possano provocare qualche timore reverenziale a chi preferisce navigare a vista pur avendo avanzati strumenti a disposizione, tuttavia osservo che se invece della fuga si fosse scelto un momento di collaborazione, alcune perplessità si sarebbero potute superare. Mi dispiace infine che i commenti da bar dell'Amministrazione di Ponzano Veneto - conclude Serena - si trasformino in news e mi dispiace ancor di più per i cittadini di Ponzano Veneto, i primi a rimetterci».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Più muscoli e meno grasso: gli alimenti che aiutano a costruire la tua massa magra

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Tensione in tribunale, avvocato perde la testa e aggredisce il giudice

  • Rara complicazione dell'influenza, muore bimba di dieci anni

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento