«I sindaci dell'Alta Marca si uniscano per aiutare il Teatro Accademia»

A lanciare l'appello è Silvia Mazzocco, candidata sindaca a Pieve di Soligo, che sogna una sinergia tra i Comuni della sua terra per garantire la prossima stagione dell'Accademia

Il teatro Accademia (Foto d'archivio)

Silvia Mazzocco, candidata sindaca a Pieve di Soligo per la Lega di Salvini e Forza Italia, interviene con una proposta “pievigina” sull'incertezza che sembra regnare a Conegliano riguardo gli imminenti lavori di manutenzione del tetto del teatro Accademia, di proprietà della famiglia Fabris.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Manutenzione che, anche prevedendo un inizio lavori per la prossima estate, potrebbe comunque incidere sulla programmazione della stagione teatrale 2019-2020 e pure sui tradizionali eventi collaterali (celebrazioni associative, concerti di Natale). Per questo, Silvia Mazzocco confida nelle sinergie tra i Comuni dell’Alta Marca trevigiana per soccorrere l’amministrazione coneglianese, trovando delle soluzioni che permetterebbero di offrire comunque delle alternative sul territorio agli appassionati di teatro della città del Cima. «Se venisse confermata l’incertezza sull'inizio e, quindi, sulla conclusione dei lavori al teatro Accademia - afferma la candidata sindaca per Pieve di Soligo - auspicherei una collaborazione tra Conegliano e i Comuni limitrofi per allestire un cartellone che coinvolga i teatri dell’Alta Marca. E, per quanto mi riguarda, il primo pensiero va, ovviamente, al teatro Careni di Pieve di Soligo». Un tema, quello della sinergia tra i Comuni dell’Alta Marca e, in particolare, della unione dei servizi comunali che Silvia Mazzocco intenderà mettere al centro dell’attenzione nei prossimi mesi. «E’ finita l’era dei campanili – conclude – E lo dimostrano i sempre più numerosi esempi virtuosi nel campo delle associazioni e, in particolare, nello sport giovanile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

Torna su
TrevisoToday è in caricamento