Il sindaco Serena contro i 5 Stelle: "L’uso delle fake news fa male ai cittadini...e non è politica"

Il primo cittadino risponde per le rime ai pentastellati dopo le ultime polemiche in merito a Villa Giovannina e all'area ex Mondial

“Non è polemica politica quella che genera il gruppo dei 5 Stelle villorbesi, ma spaccio di notizie false. Un atteggiamento - dice Marco Serena, sindaco di Villorba - che nuoce alla città, alla politica e al buon nome di tutta l’Amministrazione, come del resto ho stigmatizzato già in occasione del Consiglio Comunale del 18 febbraio scorso. Evidentemente il messaggio non è stato recepito dal destinatario, ove mi sono limitato a chiarire un concetto, omettendo – per cortesia istituzionale – il bersaglio. Devo ricredermi, il destinatario andava indicato”.

“Mi riferisco in particolare alle loro esternazioni apparse sui media locali con riferimento all’area ex Mondial. Esternazioni errate, fuori luogo e comunque fuorvianti. La realtà dei fatti è invece la seguente - continua Serena - In primo luogo, la transazione che abbiamo sottoscritto è subordinata ad una condizione, cioè al fatto che il fallimento riesca a vendere l’area, per cui nell’ipotesi ciò non accadesse tutti gli accordi precedenti rimangono validi. Quindi il Comune non ha perso i 2 milioni di Euro delle polizze di fideiussione delle Generali e la causa in corso rimane pendente fino a che non si verificherà la condizione presupposta dall’accordo, cioè alla vendita. Se si vende, chi comprerà dovrà comunque fare lavori per 2 milioni di Euro, inoltre, Generali, per liberarsi del contenzioso mette sul piatto 650 mila Euro. Quindi, riassumendo, nell’ipotesi non si arrivasse alla conclusione dell’accordo la garanzia fideiussoria delle Generali rimarrebbe, mentre nel caso si perfezionasse, oltre ai 2 milioni di Euro di lavori ci sarebbero anche i 650 mila Euro della transazione. Bisogna saper far di conto!”.

“Sempre i 5 stelle evocano una politica urbanistica fallimentare. Vorrei ricordare che nel 2011 quando sono stato eletto sindaco quell’accordo urbanistico era già stato stipulato e c’era già la costruzione. Cosa avrei dovuto fare? Lasciare lì lo scheletro e portare a casa i 2 milioni di Euro? Ritengo che sia più utile alla collettività dare sviluppo a quell’area perché non resti abbandonata per 20 anni, come abbiamo visto accadere per altre realtà degli anni '80 quando la Lega non governava Villorba” chiosa il primo cittadino villorbese.

“Se i 5 Stelle desiderano fare un'analisi costi-benefici, che la facciano alla data della lettura completa degli argomenti e che si rendano conto che lasciare un ecomostro sul territorio è un costo sociale, così come lo sarebbe un’opera ferroviaria parzialmente realizzata". Infine, ricorda Marco Serena, "l’area di Villa Giovannina non ospita cattedrali nel deserto: la Villa viene usata regolarmente per gli uffici comunali, la Barchessa è usata quotidianamente ed è fulcro di importanti attività culturali che coinvolgono non solo il nostro Comune. Ho quasi l’impressione che non conoscano la realtà degli immobili villorbesi o che abbiano una visione che non so sinceramente da dove derivi. Queste esternazioni con notizie false, perché è evidente che Villa e Barchessa siano vive ed utilizzate, sono solo da stigmatizzare Suonano come un’offesa alla nostra comunità e veicolano a chi non conosce o non vive nel nostro territorio, un’immagine completamente distorta del Comune e della realtà geografica locale. In conclusione, ribadisco che quando ci si assume un impegno nei confronti dei cittadini è necessario comprendere che non si può parlare a vanvera o senza aver previamente raccolto le necessarie informazioni. Per fare questo serve, però, la consapevolezza del ruolo che si riveste. Evidentemente, qualcuno manca di questa maturità!”.

Potrebbe interessarti

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Cena di sushi, 12 intossicati: isolati due focolai di gastroenterite

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

I più letti della settimana

  • Morto in mare a Jesolo: indagati due bagnini

  • Autostar vende a prezzo ridotto le auto danneggiate dal maltempo

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Infarto in casa, 50enne ricoverato in fin di vita

Torna su
TrevisoToday è in caricamento