Sostegno alle associazioni culturali e sportive, Villanova: «Il Veneto tende loro la mano»

Il consigliere regionale: «Con la Legge da me proposta il principale obiettivo è garantire un sostegno finanziario alle associazioni per poter garantire loro la sopravvivenza»

«In questo terribile momento, tra i tanti drammi che stiamo vivendo ci sono centinaia di associazioni culturali e sportive, soprattutto nei campionati minori, che senza un aiuto concreto ed immediato sono destinate a sparire per sempre. Un rischio che la Regione del Veneto non vuole assolutamente correre: per questo martedì in Consiglio Regionale abbiamo approvato alla unanimità un progetto di Legge per sostenerle». Con queste parole il presidente della Sesta Commissione, il pievigino Alberto Villanova (ZP),ha  commentato l’approvazione nel corso dell’odierna seduta del Consiglio regionale della legge da lui presentata e denominata “Iniziative a sostegno dei soggetti che operano nel settore della cultura e dell’attivita’ motoria e sportiva".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Per rispondere ad una situazione tanto drammatica, era necessario intervenire con forza e decisione. Per questo, come presidente di Commissione, ho fortemente voluto e sostenuto questo progetto di Legge poiché nella nostra Regione ci sono centinaia di associazioni culturali e sportive che costituiscono una rete sociale di valore inestimabile. Rete che sta rischiando di scomparire, con conseguenze inimmaginabili. Sono molto soddisfatto che il Consiglio Regionale abbia approvato questa legge. Il principale obiettivo è garantire un sostegno finanziario alle associazioni culturali e sportive per poter garantire loro la sopravvivenza e accanto a questo altre misure. È infatti prevista una vera sburocratizzazione che permetterà a questi attori di introitare prima e più velocemente risorse fresche per tenere in piedi, pur tra mille difficoltà, la loro gestione: a fronte dell'emergenza coronavirus, infatti, per le associazioni che hanno presentato o presenteranno richiesta di contributo, la Giunta potrà stabilire di anticipare fino al 70% delle risorse richieste. Inoltre, saranno ammesse al contributo anche quelle associazioni che non rientrano attualmente nella copertura regionale. Insomma, faremo il massimo pur di sostenere queste realtà in un momento così drammatico. Da Roma il Governo ancora non ha ben chiarito se e cosa vorrebbe fare per queste realtà: siamo preoccupati di questo silenzio, ma noi come Regione – conclude Villanova - non abbiamo intenzione di restare con le mani in mano mentre queste associazioni tanto importanti per il nostro territorio rischiano di morire».   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Runner scivola e precipita nel vuoto: muore 37enne

  • Apre a Oderzo il Würth Store, negozio con oltre 5 mila prodotti professionali

  • Ricerche sui terremoti, trevigiano premiato dall’ETH di Zurigo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento