Rifiuti: Consiglio di Stato blocca ampliamento impianto di Maser

Il Consiglio di Stato ha confermato la sentenza del Tar, bloccando l'ampliamento dell'ampliamento di trattameno dei rifiuti a Maser. Pettenò (FdS): "Risultato di dieci anni di lotte dei cittadini"

E' soddisfatto il consigliere regionale della Federazione della Sinistra, Pietrangelo Pettenò, per la sentenza del Consiglio di Stato sull'impianto di trattemento dei rifiuti a Maser.

Il Consiglio di Stato, lo scorso 10 luglio, ha confermato il verdetto del Tar Veneto che respingeva il ricorso in appello presentato dalla società Marcon srl, mettendo quindi definitivamente fine a ogni ipotesi di ampliamento dello stabilimento che lavora rifiuti, anche tossico-nocivi a Maser.

"E' un risultato - commenta Pettenò in una nota - che va attribuito ai cittadini che per oltre dieci anni si sono battuti contro un'attività nociva per la salute dei molti residenti abitanti a ridosso dell'impianto, che più volte avevano chiesto lo spostamento in una area più idonea dell'attività".

"Sullo sfondo di questo episodio - conclude Pettenò - si conferma la necessità di procedere con urgenza alla realizzazione di un Piano regionale per i rifiuti speciali, strumento che eviti che nel nostro territorio sorgano come funghi impianti impropri e spesso molto pericolosi per la salute dei cittadini e per l'integrità dell'ambiente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento