Offese al ministro Kyenge, striscione anche a Miane

La notte tra domenica e lunedì a Miane, nei pressi del municipio, è apparso uno striscione offensivo nei confronti del ministro dell'Integrazione Cécile Kyenge. De Poli: "Striscione frutto dell'ignoranza"

Il ministro Cécile Kyenge Kashetu

Dopo gli episodi di Macerata, Pistoia e Padova, anche nella Marca si registra una voce "anti-Kyenge".

Nella notte tra domenica e lunedì, a Miane, è apparso uno striscione di offese contro il ministro dell'Integrazione.

La scritta "Kynge m...", accompagnata da una svastica, è apparsa su uno striscione in via De Gaspari, a pochi passi dal municipio e dalla scuola media.

La scritta è stata rimossa lunedì mattina, ma non ha mancato di scatenare reazioni.

"Esprimo solidarietà al ministro Cécile Kyenge e parole di condanna per lo striscione offensivo apparso di fronte al municipio di Miane", ha commentato martedì pomeriggio il senatore Udc e segretario regionale del partito in Veneto Antonio De Poli.

"Il dissenso va espresso ma in modo civile e senza cadere nelle offese personali - ha concluso De Poli - come purtroppo è accaduto nelle scorse settimane. Questo striscione è frutto dell'ignoranza, probabilmente il gesto di un singolo, ma non rappresenta assolutamente lo spirito di accoglienza e il grande senso civico che contraddistingue la nostra regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento