Loggia dei Cavalieri: «Il divieto non discrimina i bambini, per giocare ci sono i parchi»

Modifica al regolamento di polizia urbana: alcuni chiarimenti del consigliere comunale di Forza Italia, Davide Acampora

In relazione a alcune notizie apparse oggi sulla stampa locale circa la proposta di modifica del Regolamento di Polizia Urbana a tutela della Loggia dei Cavalieri che vede il sottoscritto come primo firmatario insieme ai colleghi della Lega, desidero precisare degli elementi che ritengo siano stai comunicati in maniera equivoca. In primis, però, vorrei spiegare qual è stata la ratio che ci ha spinto a portare avanti questo provvedimento. In sostanza, la Maggioranza si è resa conto che da qualche tempo si assiste a una totale mancanza di rispetto per Loggia dei Cavalieri, perpetrata da persone che la sporcano, gettando liquidi e rifiuti sul suolo marmoreo; non sono rare le volte in cui taluni si siedono e si sdraiano sui parapetti del Monumento e praticano al suo interno attività non autorizzate quali ad esempio balli contemporanei (belli da vedere ma in altri luoghi però), oltre ad utilizzare biciclette, skateboard e pattini a rotelle. Suddetti comportamenti precludono un libero utilizzo della Loggia dei Cavalieri da parte dei cittadini e dei turisti, oltre che compromettere lo stato di conservazione e l'integrità del manufatto.  

Altro elemento importante è il fatto indubbio che la Loggia dei Cavalieri rappresenta anche un importante biglietto da visita della città che si sta affacciando con ambizione verso un turismo non solo di massa, bensì sempre più attento alla qualità dei luoghi d'interesse, all'organizzazione e alla pulizia degli spazi pubblici. Si è rilevato, infine, che nell'attuale Regolamento di Polizia Urbana non esistono previsioni specifiche volte a tutelare in maniera precisa e circoscritta la Loggia dei Cavalieri, Monumento che richiede particolari accorgimenti proprio in relazione alla sua unicità. Abbiamo deciso quindi fosse doveroso dotare la Polizia locale di tutti gli strumenti regolamentari necessari per contrastare comportamenti degradanti e poco rispettosi che si verificano sotto e nelle immediate vicinanze del Monumento.

Ciò che è importante precisare è che, a parte sulla Loggia dei Cavalieri, NON SARA' VIETATO IN MANIERA TASSATIVA SEDERSI ANCHE SUGLI ALTRI MONUMENTI (come la Teresona per esempio, citata da qualcuno): infatti il testo dell'art. 37 comma "i" in quel punto è stato lasciato tale e quale come modificato da Manildo nel 2014, quindi sarà vietato sedersi sui monumenti SOLO SE il fatto sia contrario al decoro urbano, limiti il libero utilizzo degli spazi e la fruizione cui sono destinati oppure renda difficoltoso o pericoloso l’accesso agli spazi pubblici. Nulla di nuovo quindi! I turisti, le mamme e i bambini potranno continuare a sedersi sui gradini della Teresona oppure sulle scalinate di Palazzo dei Trecento senza rischiare un'ammenda salata. Dovrà invece temere i vigili Urbani chi siederà per terra oppure sui parapetti della Loggia dei Cavalieri, oltre chi si sdraierà sulle panchine a bivaccare o dormire. Personalmente ritengo sia un gesto di civiltà e educazione evitare che si utilizzino gli spazi cittadini come se fossero il salotto di casa.

Per venire infine al discorso dei giochi proibiti sotto la Loggia, è evidente che il provvedimento non è per niente una discriminante contro la libertà dei bambini di giocare: ci sono decine di parchi e piazze dove essi possono divertirsi e vivere la propria infanzia serenamente, ma sotto un Monumento del 1200 ciò non sarà più permesso (se non autorizzato dall'Amministrazione) in nome di un Rispetto fondamentale per il nostro patrimonio culturale-artistico-architettonico. Vorrei sapere se a Roma è permesso giocare a "guardia e ladri" sul Monumento dedicato al Milite Ignoto, oppure andare con i pattini dentro il Phanteon! E chi più ne ha più ne metta. E poi, sinceramente, non ho mai visto dei bambini giocare a nascondino sotto la Loggia dei Cavalieri, ma piuttosto vedo spesso ragazzini fumare, bere alcolici e lordare il suolo marmoreo di quell'opera d'arte. 

RISPETTO, questa deve essere la parola “chiave” che i nostri ragazzi devono avere ben presente quando vanno in giro: Rispetto verso il prossimo, verso gli anziani, verso le opere pubbliche ed i luoghi che li circondano. Per questo sarà vietato compiere pratiche sportive o ricreative, utilizzare biciclette, pattini a rotelle, skateboard o mezzi analoghi e consumare cibi e bevande sotto la Loggia dei Cavalieri.

Davide Acampora, consigliere comunale di Forza Italia

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Ciclismo trevigiano in lutto: Christian Cigaia perde la vita a soli 47 anni

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • Schianto frontale tra camion e auto sulla Postumia, muore 60enne

  • «Lo ha fatto apposta, ha sterzato di colpo contro l'altra macchina»

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento