Campagna social di Mario Conte, si parte con la sicurezza

Il candidato sindaco per il centrodestra alle prossime comunali: "Batteremo sui temi della sicurezza, sociale, lavoro, quartieri, ambiente, cultura, sviluppo"

TREVISO Parte oggi la campagna social del candidato sindaco di centrodestra Mario Conte: attraverso sette post su Facebook nelle prossime tre settimane, verranno raccolti suggerimenti ed idee per completare il già nutrito programma della coalizione. “Batteremo sui temi della sicurezza, sociale, lavoro, quartieri, ambiente, cultura, sviluppo – annuncia Conte - accogliendo sia proposte generali che specifiche per quartiere o zona. Per intervenire basterà visitare la pagina Facebook MARIO CONTE SINDACO e lasciare il proprio commento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stamattina, ad esempio, l’esordio sulla sicurezza: “Mentre Manildo e Grigoletto sostengono che Treviso è sicura, arrogandosi dati che riguardano l’intera provincia e non il capoluogo – prosegue Conte -, la gente ha un sentire del tutto diverso. Noi puntiamo ad essere la città più sicura d’Italia, non solo nei numeri ma nella percezione di chi la vive. Per questo non serve un sindaco part-time com’è stato finora Manildo, che si sveglia adesso vantando interventi che non ha fatto; non ci servono telecamere per delimitare le Ztl ma per controllare aree del territorio a rischio. Con noi tornerà la figura del vigile di quartiere: saranno così le forze dell’ordine di prossimità a controllare e farsi garanti della sicurezza su tutto il territorio. Basta accoglienza senza limiti, ma un patto sociale per chi chiederà la residenza e dovrà impegnarsi a non delinquere, pena la rinuncia a ogni beneficio pubblico. Queste regole non sono discriminazione, ma la base del vivere civile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si allontana da casa, trovata morta in un canale

  • Trovato morto in strada: il sorriso di Alessandro si spegne a 32 anni

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento