Rischio sfratti e canoni triplicati: «Il Comune sia al fianco degli inquilini»

Il capogruppo del PD in consiglio comunale, Stefano Pelloni: «Mercoledì scorso, durante la seduta in consiglio comunale, ho depositato una mozione che chiede lo stanziamento di un fondo per gli inquilini in difficoltà: il Comune di Padova ha già stanziato 200mila euro»

Stefano Pelloni

«La riforma ATER è stata gestita molto male dal Presidente Zaia, senza il minimo preavviso per migliaia di famiglie che stanno vivendo un vero e proprio dramma -dichiara il capogruppo del Partito Democratico Stefano Pelloni- Le modifiche del regolamento hanno portato anche ad aumenti di oltre il triplo dei canoni di affitto di inquilini in difficoltà. Il 60% degli inquilini ATER ha più di 70 anni e l’ATER di Treviso detiene il primato regionale dei casi di morosità e quindi a rischio di sfratto».

«Chiediamo che il sindaco si attivi immediatamente con la Giunta Regionale per cambiare questa legge -continua il capogruppo- e di replicare quanto ha già fatto il Comune di Padova: siano stanziate immediatamente delle risorse per dare sostegno a quei cittadini in difficoltà. Vista l’importanza di questo tema abbiamo chiesto che venisse discussa direttamente in Consiglio Comunale. Ma il Presidente Iannicelli, per non causare imbarazzo ai colleghi leghisti, ha ravvisato che il tema non fosse urgente e che si potesse aspettare settembre. Chiediamo, invece, l’Amministrazione Comunale ad intervenire subito, nonostante i diktat di partito».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento