Villorba, consiglio comunale imbrigliato dalle scaramucce tra sindaco e presidente

L'intervento del segretario del Pd di Villorba, Pasquale Scarcia

Lo scorso 14 novembre si è tenuto un Consiglio Comunale a Villorba il cui ordine del giorno vedeva la trattazione e il voto di alcuni temi fondamentali come una variazione di bilancio e un’interpellanza promossa dal Circolo del Partito Democratico di Villorba sulla situazione della Protezione Civile nel nostro Comune. Accade che il Presidente del Consiglio Comunale, che pochi mesi fa aveva rimproverato il sottoscritto di dover studiare i regolamenti comunali, convochi il Consiglio Comunale prima in “seduta straordinaria” e poi, a seguito di una necessaria variazione dell’ordine del giorno, in “seduta ordinaria”. Sembreranno tecnicismi ma sta di fatto che l’Amministrazione Comunale nella veste del Consigliere Gagno, dopo aver votato il punto 4 – variazione di bilancio che doveva essere inserita nell’ordine del giorno di una seduta convocata in “seduta straordinaria” visto il Regolamento del Consiglio Comunale di Villorba – blocca la discussione del punto relativo alla Protezione Civile e rivendica incongruità tra la natura della convocazione e la discussione di un’interpellanza.

Tutto questo accade in una seduta che definirei imbarazzante. La Giunta porta in Consiglio Comunale una variazione di bilancio per un impegno di spesa di ben 500mila euro per un progetto già programmato, che non ha alcun riscontro nel progetto iniziale. Parlo della ristrutturazione e messa in sicurezza dell’edificio in Piazza Umberto I, ex “Scuole Pastro”. La Giunta spiega che la variazione riguarda la possibilità di costruire, in data futura e in modalità da definire, il terzo piano, per destinazione ed usi di non ben definita natura. Non vi è alcun progetto tecnico e alcuna indicazione progettuale. Tutto “scritto sull’acqua”, una variazione di aumento di spesa che ha solo una spiegazione: allocazione di risorse per coprire impieghi che non sono stati previsti per il progetto di ristrutturazione dell’edificio “ex Scuole Pastro”.

Detto questo, la Presidente Andreola, commette un errore di forma grave che conpromette il normale svolgimento del Consiglio Comunale, e invece di riconoscere l’errore – la convocazione doppia con diversa indicazione della tipologia della convocazione, straordinaria prima e ordinaria poi – continua nel suo atteggiamento aggressivo e refrattario alle rimostranze del Consiglieri che le facevano notare l’incongruenza. Non basta: sulla stampa locale si legge poi che il Consigliere Zanatta, che aveva ribadito in Consiglio Comunale, la sua condivisione al progetto già programmato a tuttoggi, ovvero la ristrutturazione, messa in sicurezza ed ammodernamento circa l’efficientamento energetico, ritiene che si debba abbattere l’edificio e ricostruirlo di sana pianta. La notte ha portato consiglio, oppure l’opposizione 5Stelle a Villorba agisce in modo schizzofrenico, al solo scopo di destabilizzare qualsiasi azione politica? L’esito è un Consiglio Comunale imbrigliato dalle scaramucce tra Sindaco e Presidente, che impediscono la normale discussione politica su temi importanti come la sicurezza e la gestione ambientale. Il pericolo è proprio lì: la confusione e il polverone ha avallato il voto ad una variazione di bilancio di 500.000 euro per un progetto inesistente nella sua parte legata alla variaizone votata. In tempi di ristrettezza economica e di risorse celtellinate, si trovano 500.000 euro per una variazione del progetto senza una effettiva programmazione e progettazione. E allo stesso si tagliano i servizi alla cittadinanza, spiegandoli come necessari in funzione di carenza di fondi. Concludendo, se da una parte il Sindaco ritiene legittimo portare in votazione in Consiglio Comunale un impegno di spesa non giustificato e spiegato da un progetto in essere, svilendo il ruolo del Consiglio Comunale stesso, la Presidente del Consiglio Comunale, dimostra ancora una volta l’insussistenza della sua posizione che dovrebbe garantire il corretto e ordinato svolgimento del Consiglio Comunale stesso.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cadavere nel Piave: ipotesi imprenditore scomparso

  • Attualità

    Pubblicità della concessionaria "Negro" censurata: per l'algoritmo di Facebook è razzismo

  • Attualità

    Famiglia trevigiana compra mille quintali di alberi colpiti dal maltempo

  • Attualità

    Accordo con le università: a Treviso 200 studenti Erasmus

I più letti della settimana

  • I proprietari lasciano: la Gigia è in vendita

  • Ragazza aggredita da tre uomini nel parcheggio del supermercato

  • Schianto nella notte sulla Pontebbana, grave un 18enne

  • Addio Home Festival: Treviso lo rimpiazza con il "Core Festival"

  • Si ubriaca prima di entrare in classe, insulta la prof e collassa

  • Natale a Treviso: c'è anche la sorella di Chiara Ferragni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento