Zanoni (PD): “Nell’area ex Zanussi di Conegliano c'è una discarica improvvisata"

Il consigliere regionale trevigiano: "Quali autorizzazioni e controlli della Regione sono stati fatti sulle tonnellate di rifiuti stoccati?”"

“L’area ex Zanussi a Conegliano è stata trasformata in una discarica incontrollata, con abbandono di materiali di ogni sorta: rifiuti da demolizione, speciali e, probabilmente, anche rifiuti pericolosi. Visto che per il vicesindaco e assessore all’Ambiente è tutto regolare, quali sono le autorizzazioni concesse? E quali accertamenti ha fatto la Giunta Zaia, tramite Arpav?”. A rivolgere le domande  all’assessore regionale Bottacin è il consigliere del Partito Democratico, e vicepresidente della commissione Ambiente, Andrea Zanoni, dopo che nei giorni scorsi il consigliere comunale Alessandro Bortoluzzi ha presentato ai carabinieri una denuncia contro ignoti per questo deposito improvvisato in via Battisti a Conegliano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In quell’area è ammassato di tutto: cumuli di ramaglie e ceppaie per centinaia di metri, cataste di pali in cemento dell’illuminazione pubblica, materiali ferrosi, container di rifiuti, un autocarro vandalizzato e tanto altro. Ma per il vicesindaco non c’è alcun problema, si tratterebbe di giacenze temporanee in seguito ai lavori dell’illuminazione pubblica, visto che il deposito comunale  è già pieno. Curiosamente, però, lo smaltimento con la divisione e trattamento dei rifiuti a seconda dei materiali, è avvenuta dopo la denuncia. Anche se così fosse - chiede Zanoni - quali autorizzazioni sono state concesse dalla Regione su stoccaggio e trattamento di rifiuti e quali accertamenti ha effettuato Arpav per verificare eventuali contaminazioni e il rilascio di polveri e inquinanti dell’aria? La normativa su detenzione, stoccaggio e trattamento dei rifiuti è stata rispettata? Infine, visto che la situazione è temporanea, quale sarà la destinazione definitiva del materiale e dei rifiuti presenti in via Battisti?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

  • Legato e cosparso di benzina, folle lite in casa: indagano i carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento